Glocale 4 - ENGLISH VERSION

Autore/i:
Autori Vari


Catalogo IBC Edizioni

Autore/i:
IBC Edizioni


Rischi ambientali: il caso Molise - interventi su www.ilbenecomune.it

Autore/i:
Francesco Manfredi-Selvaggi


Io e ... ma questa è un'altra storia

Autore/i:
Isabella Astorri


Il sole in tasca - Storie e personaggi di Petacciato

Autore/i:
Romeo Iurescia


La persona e il creato al centro della cura - Diario di un medico

Autore/i:
Giovanni Sparano


"Turzo Ten" Dieci anni di Molise nella cantina Iammacone

Autore/i:
Giovanni Petta


Le stanze della luna

Autore/i:
Oratorio di Roberto Barone sui testi "Lucicabelle" di Eugenio Cirese e "Le stanze della luna" di Maria Concetta Barone


Il quadrato dei sogni su base 27

Autore/i:
Angela Donatella Rega


Glocale 2/3

Autore/i:
A.A.V.V.


La banda del buco sanità molisana, storia di un disastro annunciato

Autore/i:
Antonio Sorbo


Le avventure del porto di Termoli

Autore/i:
Edilio Petrocelli


Psicopatologie sul Quotidiano

Autore/i:
Amedeo Caruso


Mediterraneo chiama Europa respinge

Autore/i:
vari


Fotogrammi - Frammenti di cinema e dintorni

Autore/i:
Giammario Di Risio


Politiche ambientali nel Molise

Autore/i:
Francesco Manfredi-Selvaggi


La casa editrice Il Bene Comune valuta racconti inediti

Autore/i:
IBC edizioni


MISCELLANEA CAROVILLESE

Autore/i:
Edilio Petrocelli e Rita Sferra


DESTINAZIONE MOLISE un racconto autobiografico

Autore/i:
Giovanni Sparano


"18 racconti più 2"

Autore/i:
a cura di Gianni Spallone


Glocale - rivista molisana di storia e scienze sociali

Autore/i:
A.A. V.V.


Quaderni dell'Universita della Terza Età n.2

Autore/i:
UNIVERSITA' DEL MOLISE DELLA TERZA ETA' E DEL TEMPO LIBERO


SCRITTI E DISCORSI cofanetto di 6 volumi più 1 DVD

Autore/i:
Carmine Nardone


Crisi e Sostenibilità

Autore/i:
Carmine Nardone


L'Azione Integra dell'Integrazione

Autore/i:
Stefano Sabelli


Molise anno zero

Autore/i:
Giuseppe Tabasso


La sfida per lo sviluppo del Mezzogiorno - Il caso Molise

Autore/i:
Stefano Amoroso


IL MOLISE DALLA CRISI DEL FASCISMO ALLA LIBERAZIONE

Autore/i:
Roberto Colella


Barboni dei Borboni Social Club

Autore/i:
Stefano Sabelli


I Valdesi a Campobasso

Autore/i:
Davide Cielo


Dall'autonomia territoriale al sistema Molise (1799 - 2007)

Autore/i:
Edilio Petrocelli


ARACNE

Autore/i:
Tiziana Antonilli


Coltiviamo il Cambiamento. Come sviluppare la partecipazione democratica nei partiti

Autore/i:
Stefano Medori - Aldo Fabio Venditto


GAETANO SCARDOCCHIA. La vita e gli scritti di un grande reporter.

Autore/i:
Giuseppe Tabasso


"9 RACCONTI PIU' 2"

Autore/i:
a cura di Gianni Spallone


La casa sul Colle della Civetta

Autore/i:
Tonino Petrocelli


Pubblica i tuoi lavori con noi!!!

Autore/i:
Redazione


I mendicanti bambini

Autore/i:
Fernanda Testa


Vale chiù nu sfizie ca ciénte ducate

Autore/i:
Vittorio Mancini


Il Molise e la crisi della politica

Autore/i:
Domenico Di Lisa

Il Bene Comune delle scuole

Una nuova ed interessante iniziativa in collaborazione con le scuole della provincia di Campobasso per


ROI (Radio on line d'istituto)

l progetto ha per obiettivo l'aggiornamento dei metodi e degli strumenti della didattica attraverso l'uso delle tecnologie informatiche e di Internet innanzitutto


Campagna adesioni

Costruiamo insieme il bene comune. Diventa socio. Entra a far parte della nostra community.


Il Bene Comune delle scuole

La comunicazione è uno dei pilastri su cui si regge la prospettiva riformistica del sistema formativo nel nostro paese.

I più recenti
Fondare o svaligiare una banca
Spot "il Bene Comune" - Chi scrive e chi cancella
Spot "il Bene Comune"
Intervista a Haidi Giuliani la mamma di Carlo
 






ARTICOLI
archivio ARTICOLI
Lettera aperta contro il G8 agli eletti in Sardegna
argomento: ATTUALITÀ
di Comitato NO al G8 da carta.org
Pubblichiamo la lettera del Comitato NO al G8, consegnata il 10 gennaio ai diversi gruppi del consiglio regionale sardo.

«A quanti eletti in Sardegna rappresentano la volontà di pace e di giustizia del popolo sardo Vi inviamo il documento approvato dal Comitato NO al G8 di Cagliari a cui hanno già aderito numerosi gruppi, associazioni culturali e sociali, organizzazioni politiche e che è aperto a ogni altra adesione e contributo di chi intenda muoversi per la pace e contro le politiche di dominio espresse dai G8.
Chiediamo a Consiglieri regionali e Deputati eletti in Sardegna una presa di posizione politica contro il G8 che rifiuti nettamente l'idea (presentata nella finanziaria nazionale) che la l'immagine della Sardegna possa essere valorizzata da tale presenza.
Vi chiediamo di esprimervi con chiarezza contro qualsivoglia G8 in qualsiasi parte del mondo e di votare contro qualsiasi finanziamento propedeutico alla realizzazione dello stesso.
Il G8 infatti è portatore di politiche neoliberiste e autoritarie, che negano alla base le forme di una democrazia partecipata in cui noi siamo impegnati. Politiche distruttive per l'economia della Sardegna, sia di tipo agricolo e pastorale che industriale e turistico. Politiche blindate che non ammettono contestazioni, come dimostrano le violenze subite dai manifestanti a Genova del 2001. Ci sembra perciò davvero inquietante, tanto più in un paese governato dal centro sinistra, la negazione della commissione d'inchiesta sul comportamento delle forze dell'ordine durante il G8 di Genova e il finanziamento di un prossimo vertice.
Ci aspettiamo dai Parlamentari sardi la presentazione alla Camera di un emendamento alla finanziaria per cassare l'art.21 comma 1 che recita: "per l'organizzazione del vertice del G8 previsto per l'anno 2009 è stanziata la somma di euro 30 milioni per l'anno 2008".
Ci sembra inoltre di particolare interesse la scelta dei Consiglieri regionali nei confronti del comma 8 dell'art 24 della finanziaria regionale che recita: "al fine di promuovere l'immagine della Sardegna in occasione del G8 è autorizzata la spesa di euro 1.000.000 nell'anno 2008 per l'organizzazione di convegni internazionali".
Ci sembrerebbe significativo (e coerente) un emendamento che lo cassi definitivamente. Sarebbe un messaggio politico e culturale importante. Mentre esprimiamo l'adesione alle parole d'ordine della manifestazione del 17 novembre a Genova contro tutti i G8, invitiamo i nostri rappresentanti che in Campagna elettorale si sono espressi per la pace e la democrazia partecipativa a prendere posizioni chiare e a fare scelte coerenti con il mandato ricevuto.
Buon lavoro»
COMMENTI
04/07/2009 14:16
LETTERA APERTA SUL G8 AI CAPI DI STATO E AI MEDIA INTERNAZIONALI

Siamo un gruppo di cittadini italiani amareggiati dalle vicende che si stanno susseguendo nel nostro Paese in riferimento al terribile terremoto che ha colpito la popolazione abbruzzese.

Il prossimo G8 si terrà l'8-9-10 luglio a L'Aquila, a seguito della decisione del Governo italiano di spostarlo da La Maddalena a L'Aquila, appunto, con la motivazione di volere tenere alta l'attenzione su questa parte dell'Italia, sconvolta dal terremoto e sui terremotati, dando loro fiducia per il futuro.

La proposta è stata da voi accolta con favore ma a noi, comuni cittadini, preme sapere quanto tutto questo può tornare utile alla popolazione, quale sia stata la vostra valutazione dell'impatto che un tale evento può avere sulle condizioni, già molto precarie e restrittive, in cui versano gli abbruzzesi dal 6 aprile 2009, quali siano le misure prese nei loro confronti finora, e le concrete prospettive per il futuro.

Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto di avere fatto preparare gli appartamenti che ospiteranno i componenti del G8, accogliendo anche le richieste particolari di ogni partecipante, oltre all'avvio dei lavori di adeguamento dell'aereoporto dell'Aquila.

Considerato che i terremotati vivono a tutt'oggi nelle sconfortevoli tendopoli, nelle drammatiche condizioni che illustreremo nella documentazione allegata, riteniamo che i primi alloggi da costruire o meglio da ricostruire, debbano essere quelli destinati a chi un alloggio lo ha perso.

Esprimiamo inoltre le nostre preoccupazioni per la parziale e qualche volta non veritiera informazione che riceviamo sia dalle dichiarazioni ufficiali delle nostre istituzioni governative, sia da molti dei mezzi di comunicazione italiana.

A tale scopo vi invitiamo a visionare i documenti in allegato che supportano quanto sopra espresso e se dopo tale visione, riterrete ancora opportuno tenere un così costoso e ingombrante vertice, a L'Aquila, confidiamo in voi per un'analisi obbiettiva dell'operato del Governo Italiano.

Chiediamo infine ai media internazionali di dare risalto alla reale situazione abbruzzese.

Nella speranza che questo nostro appello venga accolto, salutiamo distintamente.

Liviana Angiolini, Modena
Daniela Aschelter, Palestrina (Roma)
Vanna Cabula, Roma
Renato Comolli, Besano (Varese) Marisa Conte, Roma Marisa Di Girolamo, Palermo Alba La Mantia, Messina Franco Latini, Palestrina (Roma) Giorgio Latini, Palestrina (Roma) Laura Latini, Palestrina (Roma) Ilaria Latini, Palestrina (Roma) Flavia Latini, Palestrina (Roma) Barbara Marchesi, Milano Lara Mattei, Firenze Giancarlo Prislei, Palestrina (Roma) Allegato 1 - LA CASERMA DELLA GUARDIA DI FINANZA A L'AQUILA NON RISPETTA LE NORME SULLA SICUREZZA - LA CASERMA DELLA GUARDIA DI FINANZA A L'AQUILA NON RISPETTA LE NORME SULLA SICUREZZA: http://www.uonna.it/aquila-caserma-gdf-g8-rischio-sismico.htm Allegato 2 - NON E' VERO CHE LE SPESE PER IL G8 DIMINUIRANNO - I costi dei lavori a La Maddalena: http://speciali.espresso.repubblica.it/gra...ieri/index.html - G8 all'Aquila . Forum e azioni in tutta Italia e manifestazione nazionale venerdi 10 luglio: http://www.agenziami.it/ Allegato 3 - CAMPI O LAGER - Lettere dell'Aquila: http://www.nexusedizioni.it/apri/Argomenti/Riflessioni/Lettera-dall-Abruzzo---di-Pina-Lauria/ - Servizio di Guy Chiappaventi de La7, sull'invivibilità nelle tendopoli: www.la7.it/news/dettaglio_video.asp?id_video=25639&cat... - Abruzzo: prove tecniche di occupazione militare: http://abruzzo.indymedia.org/article/6288 - http://ilmiopaesealtrove.blogspot.com/2009/06/tendopoli-braccialetto-al-polso-divieto.html - LA LETTERA / Un residente dell'Aquila, sfollato sulla costa va a trovare un cuginoospite di un camping a Tortoreto. E gli chiedono 5 euro per l'ingresso "Io, terremotato, devo pagare per entrare nel campeggio" La struttura che ospita, ovviamente, è rimborsata dallo Stato Episodi analoghi denunciati da diverse altre persone: http://www.repubblica.it/2009/05/sezioni/cronaca/sisma-aquila-11/lettera-biglietto-camping/lettera-biglietto-camping.html - HO VISTO L'AQUILA: roma.indymedia.org/node/10280 - Di ritorno dall'Abruzzo: www.nodalmolin.it/spip.php?article196 - L'AQUILA - Nelle tendopoli dei terremotati ora anche il volantinaggio è severamente vietato. Nelle centottanta strutture d'accoglienza gestite dalla Protezione Civile e situate intorno alla città dell'Aquila, giorno dopo giorno aumentano divieti e restrizioni: http://partitodelsud.blogspot.com/2009/06/protesta-per-il-sisma-domani-sfollati.html - Dall'inferno delle tendopoli abruzzesi: http://www.ilmanifesto.it/io-manifesto/let...5/articolo/818/ - I terremotati, la protesta, la rabbia: http://www.epicentrosolidale.org/?p=8733 Allegato 4 - LA RICOSTRUZIONE: CHI, COME, QUANTO E PERCHE' - Ricostruzione, mancano i soldi No alle modifiche al Decreto Abruzzo, respinte anche quelle preannunciate dal Premier. Niente contributi per le seconde case e gli enti pubblici http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=499452187a9da060
Lascia un commento
I campi contrassegnati con * sono obbligatori
* Cognome e Nome
* Email
* Testo

Saul di Vittorio Alfieri

Ferrazzano

il: 31/10/14 21:00


GUATEMALA. Le mani sulla terra: la schiavitù globale nel paese dei Maya - Incontro con Daniel Pascual Hernández - del CUC (Comitè de Unidad Campesina)

Termoli

il: 02/11/14 17:00


SPAS 2013/2014

Ferrazzano (CB)

evento in corso
fino al: 31/12/14