Parla Domenico Lanciano l’autore di “Badolato paese in vendita in Calabria”

Badolato_copertina_-1166x49

di Domenico Lanciano

La testimonianza “Una carezza per Riace” è disponibile gratuitamente sul web. Bisogna avere una certa età (almeno superiore alle 45 primavere) per ricordare la vicenda di “Badolato paese in vendita in Calabria” messa in moto il 7 ottobre 1986 dall’allora bibliotecario comunale Domenico Lanciano, il quale, dopo aver lavorato tanto e onestamente per due anni (soprattutto a livello internazionale) per salvare il borgo natìo dallo spopolamento e dal degrado, nell’ottobre 1988 è stato “mandato in esilio” dal suo sindaco, riparando in Molise, regione della moglie, dov’è felice!

Eppure l’idea di “vendere un paese” (oltre a produrre, senza l’inesistente internet, un grande clamore anche internazionale, contribuendo a salvare l’antico borgo) è ancora oggi, a distanza di oltre 32 anni ripresa o imitata pure fuori Italia da tanti altri borghi spopolati, non ultima, appena dopo Tarsia (CS) del sindaco Roberto Ameruso, la bella cittadina di Sambuca di Sicilia, come raccontano le cronache, anche estere, di questi giorni!

Ed è proprio l’evocativa parola “esilio” che ha fatto scattare la molla a Mimmo Lanciano per dedicare un opuscolo a stampa (leggibile però pure nella versione web) in onore dell’ex sindaco di Riace, Domenico Lucano, il quale il 17 ottobre 2018 è stato in pratica “mandato in esilio”, allontanato dal proprio amatissimo paese. “Speriamo che per lui le cose vadano meglio” afferma Lanciano che lotta ancora e sempre per i paesi spopolati.

Tale opuscolo ha 44 pagine, le 4 pagine di copertina a colori, s’intitola “Una carezza per Riace” (“una carezza non si nega a nessuno!”) e sottotitola “Lettere a Tito n. 224 – Solidarietà a prescindere per Mimmo Lucano sindaco umanitario di Riace ma anche per la Magistratura di Locri”.

In pratica, l’opuscolo riporta per intero il testo di tale “Lettera a Tito” pubblicata dal sito internet di Messina www.costajonicaweb.it giovedì 11 ottobre 2018 alle ore 11,44 e rintracciabile ancora adesso digitando https://www.costajonicaweb.it/lettere-a-tito-n-224-solidarieta-a-prescindere-per-mimmo-lucano-sindaco-umanitario-di-riace-ma-anche-per-la-magistratura-di-locri/. Inoltre i due “files” dell’opuscolo “Una carezza per Riace” possono essere richiesti direttamente all’autore “mimmo lanciano@gmail.com”.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password