Il Consiglio dei Ministri non molla: notificato l’appello al Consiglio di Stato per la chiusura del Punto Nascita di Termoli

punto_nascite

di Avv. Massimo Romano – Avv. Vincenzo Iacovino

“In questi minuti l’Avvocatura Generale dello Stato ha notificato per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Commissari, l’appello cautelare al Consiglio di Stato per la riforma dell’ordinanza del Tar Molise che ha scongiurato la chiusura del Punto Nascita dell’Ospedale San Timoteo di Termoli” – lo comunicano gli avvocati Massimo Romano e Vincenzo Iacovino, difensori dei Comuni ricorrenti e delle partorienti che a luglio scorso hanno ottenuto la sospensiva dal Tar.

“Non ci preoccupa minimamente l’appello della Presidenza del Consiglio, le cui censure ripropongono argomenti già ampiamente superati in primo grado e dunque assolutamente inidonei, a nostro avviso, a scalfire la solidità dei motivi di ricorso, così come recepiti e condivisi dal Tar Molise con l’ordinanza di sospensiva. Stupisce, piuttosto, la decisione del Governo di perseverare in uno scontro frontale giurisdizionale con il territorio, anziché, come da più parti auspicato, ricercare una soluzione condivisa, a partire dalle misure per superare la mancanza di personale medico e le altre carenze che, è forse il caso di ricordarlo ancora, sono imputabili esclusivamente al reiterato decennale inadempimento della struttura commissariale, il cui fallimento non può ricadere sulla pelle dei cittadini molisani” – è il commento degli avvocati.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password