Presentata la IV edizione del Loto Link Festival

Si è tenuta questa mattina a Campobasso, presso l’Assessorato alla Cultura, nel Palazzo ex GIL,la conferenza stampa dipresentazione della IV edizione del Loto Link Festival, chequest’anno si apriràcon“Lavori in corso”, per condividere col pubblico anche le fasi di ristrutturazione del Teatro del Loto

di Anna Maria Di Pietro

La conferenza si è aperta con l’intervento dell’Assessore alla Cultura Cotugno, il quale, nel ricordare la ricca stagione teatrale molisana appena conclusa, che ha interessato tutta la regione, si è complimentato con Stefano Sabelli, Direttore artistico del Teatro del Loto, oltre che per la passione e la professionalità, anche per la caparbietà con cui ha combattuto per il piccolo gioiellino molisano che è il Loto. “Stefano Sabelli- ha detto- “sta restaurando in maniera magistrale il piccolo teatro, ma ciò che più mi colpisce è la bellezza dei contenuti, con una stagione teatrale volta anche a veicolare le eccellenze tra gli artisti molisani. Il mio augurio è che il Bando “Turismo è Cultura 2020” possa rinvigorire l’intera stagione di tutti i teatri presenti sul nostro territorio”.

Il Sindaco di Ferrazzano Antonio Cerio, nel ringraziare L’Assessore Cotugno per l’importante lavoro di promozione in campo culturale, ha dichiarato: “A Ferrazzano, nel centro storico che è vocato alla cultura, abbiamo la fortuna di avere il Teatro del Loto, rinato grazie al caparbio lavoro di Stefano Sabelli. Certe attività, come lo sport e il teatro, possono essere punto di riferimento per i giovani, anche per un futuro lavorativo. Certo, questa realtà non si può mantenere solo con le vendite dei biglietti, ma deve essere supportata dalle istituzioni a tutti i livelli. Il Comune di Ferrazzano dal punto di vista economico farà ciò che è nelle sue possibilità. Il teatro è stato acquistato dalla cooperativa Teatrimolisani di cui Sabelli fa parte. Stefano, con la sua “splendida follia” ha creduto al progetto e lo ha portato avanti”. Cotugno, rispondendo al Primo Cittadino, ha annunciato i vari progetti che interesseranno l’ex GIL e ha spronato tutti a fare rete per remare nella stessa direzione, in modo da ribaltare la concezione sbagliata che anche il Governo Nazionale ha della nostra piccola regione, trasformandola in un punto di forza, per creare una realtà virtuosa.

Ha preso poi la parola Stefano Sabelli, che ha sottolineato come il progetto Turismo è Cultura abbia portato una ventata di aria nuova e sia diventato un punto fermo per la cultura molisana. Ha spiegato che il nome del teatro, riferito a un fiore orientale, il loto, che nasce perfetto dalla melma, è stato poi declinato nell’acronimo Libero Opificio Teatrale Occidentale. Ha dichiarato: “La cooperativa di cui faccio parte, acquistando il teatro, ha fatto un’operazione in controtendenza, anche tenendo conto di tutti i soldi investiti negli anni precedenti. Il Loto ha già presentato cinquecento spettacoli. Io sono orgoglioso di essere molisano, da qui sono partito e qui sono tornato per investire, perché devo ringraziare tutti coloro, a partire dai miei familiari, che mi hanno dato gli insegnamenti di cui ho fatto tesoro. Questo piccolo teatro può diventare un esempio mondiale. Abbiamo tante richieste di produttori che vogliono venire a presentare i loro spettacoli al Loto”. Ha ricordato come l’Art bonus sia un modo per far partecipi tutti della ristrutturazione del teatro e infine, ricordando che la stagione teatrale si aprirà nonostante i lavori in corso, ha descritto velocemente gli spettacoli in locandina. Tra questi, “Anche i molisani nel loro piccolo s’incazzano” aprirà la stagione, seguito da “Tornò al nido…e altre Titine”, da un testo inedito di Titina De Filippo e il particolarissimo “La mia battaglia VR”, uno spettacolo virtuale a 360°.

Alla conferenza è poi seguita, nell’atrio dell’Assessorato alla Cultura, l’inaugurazione della “Panchina Intelligente”, una panchina super tecnologica, wireless, dove si può ricaricare anche il telefonino, munita di wifi e pannello laterale in cui, da remoto, verranno inseriti tutti gli eventi culturali della nostra regione, che potranno essere visionati da tutti.

Anna Maria Di Pietro53 Posts

Nata a Roma (Rm) nel 1973, studi classici, appassionata lettrice e book infuencer, si occupa di recensioni di libri e di interviste agli autori, soprattutto emergenti.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password