Di Salvo, arbitro internazionale di Karate 

di Francesco Vitale

Nella foto: Fabio Di Salvo, primo a destra, con gli arbitri presenti a Tampere; fra di loro il Maestro Giuseppe Zaccaro, Presidente della Commissione Nazionale Ufficiali di Gara, unico arbitro italiano presente alle Olimpiadi di Tokyo

Anni di passione e di studio del karate per raggiungere un importante traguardo internazionale. È la storia di Fabio Di Salvo, campobassano classe 1980, arbitro internazionale che, in questi giorni, ha ottenuto la qualifica di arbitro europeo, sostenendo un impegnativo esame a Tampere, in Finlandia.

Di Salvo frequenta con assiduità il tatami sin da piccolissimo, alternando la disciplina sportiva con lo studio da avvocato: ha iniziato a studiare il karate a otto anni sotto la guida attenta e competente del compianto Maestro Giovanni Ferrone, ottenendo buoni risultati nella sua carriera agonistica.
Da atleta ha partecipato a diversi campionati italiani e gare internazionali e ha ottenuto nel 2004 la medaglia di bronzo ai Campionati Italiani Universitari nel kumite.

Terminata la carriera da karateka, Fabio Di Salvo ha iniziato quella da arbitro già dal 2008 come arbitro italiano e dal 2020 in campo internazionale. Il raggiungimento delle qualifiche di “EKF Kumite Judge A” e “EKF Kata Judge B” è un ulteriore passo in avanti in una carriera arbitrale che già era stata percorsa con grande valore dal Maestro Ferrone, punto di riferimento indiscusso del karate molisano.

Attualmente, Di Salvo è l’unico molisano ad avere un ruolo di tale rilievo nella FIJLKAM (la federazione ufficiale nella quale confluiscono le discipline di Judo, Lotta e Karate, sotto l’egida del CONI) e nella EKF – European Karate Federation – la federazione continentale riconosciuta dal CIO.
Questo traguardo arriva, per altro, in un momento significativo per il movimento internazionale ed italiano del karate, infatti quest’anno l’arte marziale di Okinawa è arrivata per la prima volta alle Olimpiadi e l’Italia è salita sul gradino più alto del podio con Luigi Busà nel kumite.

Francesco Vitale55 Posts

È nato a Campobasso nel 1981. Laureato in Giurisprudenza, è Consulente Finanziario dal 2006 e abilitato all’esercizio della professione forense dal 2008. Opera nel settore culturale sin da giovanissimo con la compagnia teatrale “Maschere Nude - Amici del teatro Pirandelliano” e dal 2012 si occupa di produzioni teatrali e cinematografiche con INCAS Produzioni, fondata con William Mussini e Roberto Faccenda. È autore del libro “Ciak in Molise” (ed. Gump, 2020), in cui affronta il tema delle potenzialità del settore cinematografico in Molise.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password