Città e parco, Napoli e Matese

di Francesco Manfredi-Selvaggi Le aree protette sono, a volte, delle autentiche filiazioni delle metropoli. Antropologicamente parlando rispondono ad un’unica logica, quella di separare il territorio in parti. C’è un legame…

Continua...

Il Matese covo di briganti, un aspro monte

di Francesco Manfredi-Selvaggi È uscito alla fine dello scorso anno un volume sul brigantaggio nel Molise. L’autore Teodorico De Blasio, essendo boianese ha dedicato particolare attenzione ai fatti che si…

Continua...

Il Molise, secolare terra di parchi

di Francesco Manfredi-Selvaggi Fra 2 anni si celebreranno i 100 anni dalla nascita delle aree protette in Italia e noi potremmo dire, con una piccolissima inesattezza, «io c’ero» perché Pizzone…

Continua...

A monte Miletto, sul tetto del Molise

di Francesco Manfredi-Selvaggi È la cima più alta della nostra regione che oggi misura m. 2050 e che nel 1824 misurava m. 2056. Non è che si sia abbassata, ma…

Continua...

Il Matese, mera espressione geografica

di Francesco Manfredi-Selvaggi Ci concentriamo qui sul tema del rapporto di questa montagna con la geografia del bacino mediterraneo, scoprendo che tale gruppo montuoso è assolutamente centrale nel Mediterraneo, posto…

Continua...

Sua altezza (in senso proprio) il Matese

di Francesco Manfredi-Selvaggi Dal di fuori appare come un blocco imponente, una sorta di enorme monolite, mentre dal di dentro la vista ci rivela una pluralità di situazioni ambientali. Tra…

Continua...

Pagina 1 of 2

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password