Table Talk a Campobasso

Nato nel 2014 nelle aule del Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso esibendosi per la prima volta nel 2015 in occasione del progetto internazionale “Bach in the subways” dedicato al compleanno del compositore tedesco. Successivamente, grazie alla passione e all’affiatamento reciproco le percussioniste continuano a condividere la loro esperienza ed espressione musicale eseguendo brani rilevanti.

Continua...

L’iconoclastia di monumenti/Abbattere una statua è grottesco, parola di comunista

Nelle sue lucide ed esaustive riflessioni sui monumenti scomodi ricevuti in eredità dal passato, Ketty Iannantuono sostiene la necessità che “un paese selettivamente smemorato come il nostro guardi a esempi…

Continua...

Bivi, trivi, quadrivi a Campobasso

di Francesco Manfredi-Selvaggi Le esigenze del traffico sembrano prevalere su quelle della percorribilità pedonale nelle realtà urbane principali. Vediamo qui alcuni casi a Campobasso sia nelle zone di espansione che…

Continua...

La piazza anche quando è vuota non è un vuoto

di Francesco Manfredi-Selvaggi È uno spazio urbano lasciato appositamente libero dall’ingombro di costruzioni per permettere lo svolgimento di manifestazioni, di eventi politici e, in generale, per favorire la vita di…

Continua...

I sacri Monti a Campobasso

di Francesco Manfredi-Selvaggi Niente a che vedere con quelli di Oropa e Varallo Valsesia, innanzitutto perché qui di “monti” ve ne è uno solo, il Monte Sant’Antonio nonostante venga chiamato…

Continua...

Villa de Capoa: giardino nella città giardino

di Francesco Manfredi-Selvaggi Il Borgo Murattiano è pieno di verde con i suoi viali e piazze alberate. La vegetazione qui innerva il tessuto urbano. La villa comunale, invece, costituisce uno…

Continua...

Pagina 1 of 31

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password