Per il terzo anno consecutivo il cammina, Molise! ha marciato in terra argentina

cammina molise 4

Il “cammina, Molise!”, Il format ideato e coordinato dall’A.C. La Terra di Duronia, che da ventitre anni ormai porta persone da ogni parte d’Italia ed anche dall’estero a camminare in Molise, è sbarcato oltreoceano ed ha messo ben salde le radici in Argentina. L’intento è quello di far conoscere ed apprezzare le terre molisane con il semplice gesto del camminare.

Se la prima, quella di Mar del Plata nel 2015, è stata l’edizione della novità e della commozione, la seconda di Rosario nel 2016, è stata l’edizione della conferma e della programmazione, questa, la terza di Cordoba, è stata l’edizione della familiarizzazione della molisanità che travalica ogni confine etnico o geografico. Questo concetto della molisanità che riesce a travalicare confini di ogni genere è una delle peculiarità che contraddistingue il “cammina, Molise!”. Il format è riuscito a creare, in tutti questi anni, un folto gruppo di molisani d’adozione, sparsi non solo in Italia ma anche all’estero. Molisani d’adozione che hanno imparato ad apprezzare e, nello stesso tempo, ad amare la natura, la storia e la cultura delle nostre terre; molisani d’adozione che, a differenza di tanti molisani impiantati in Molise più o meno influenti, hanno capito che quella natura, quella storia e quella cultura vanno preservate perché rappresentano la vera ricchezza di quel Territorio. Questa presa di coscienza è il messaggio che il “cammina, Molise!” ha portato in giro nei tanti borghi attraversati in questi 23 anni, nella speranza che venga raccolto dai giovani, che ancora resistono nelle trincee molisane, per riprendere a camminare, fuori dalle trincee, su una terra che prima di tutto dovranno imparare ad amare, come l’hanno amata i loro padri,  e poi piantarvi i semi giusti ed aspettare con pazienza la germogliatura.

A Cordoba la sensazione, e la conseguente soddisfazione, che la molisanità venisse familiarizzata tra le centinaia di partecipanti agli eventi organizzati per il 24, 25 e 26 marzo scorsi, in occasione della terza edizione del “cammina, Molise! in Argentina”, è scaturita netta. Abbracci e baci, scambi di saluti in tante lingue e dialetti; visioni, audizioni, canti, balli, suoni, cucina, stendardi e bandiere, un esaltante e nel contempo inconfondibile mix di molisanità ha fuso argentini di origine molisana, calabrese, abruzzese, siciliana e di altre regioni, insieme ai molisani, venuti dall’Italia e dal Brasile, ed agli argentini, tanti, unitisi a quelli di origine italiana di Cordoba, di Buenos Aires, di Mar del Plata, di Rosario, di La Plata. Bello! troppo bello! Momenti che si percepiscono dentro in pieno, solo se vissuti. Difficile da raccontare. Il 22 marzo, alle 9 di mattina, Hillda Felice, genitori di origine triventina, presidente de l’Asociaciòn molisana de Còrdoba, è puntuale all’aeroporto ad accogliere e prelevare i rappresentanti dell’A.C. La Terra. Deposito dei bagagli in albergo e subito il primo appuntamento. Visita alla scuola italiana “Castelfranco”, dove ai nostri vengono presentati dirigenti e professori della scuola, ma anche autorità locali e nazionali, presenti lì per le premiazioni sportive dei ragazzi dell’istituto, ma soprattutto Javier “Pupi” Zanetti, il famoso ex-giocatore dell’Inter, chiamato per la consegna delle onorificenze, il quale ha voluto sapere notizie dettagliate sul “cammina, Molise!”. La serata si chiude presso la sede de l’Asòciacion, dove il direttivo ed altri soci accolgono i nostri con una deliziosa cena argentino-molisana.

cammina molise 1

Il 24 marzo, nella tarda mattinata, davanti l’albergo dove alloggeranno alcune delle delegazioni, avviene il primo incontro tra i partecipanti venuti da fuori Cordoba. I rappresentati italiani e brasiliani sono i primi ad arrivare, subito dopo macchine e pullman scaricano a più riprese quelli provenienti da Mar del Plata, da La Plata e Buones Aires ed ultimi, i più numerosi, i Rosarini. Nello spazio di un quarto d’ora l’avenida 25 de Mayo, nei pressi dell’albergo, è completamente intasata. Baci, abbracci, anche lacrime, saluti urlati in castigliano, in italiano, in brasiliano, in dialetto tra persone conosciutesi nelle precedenti edizioni del “cammina, Molise!” che finalmente avevano la ventura di rincontrarsi. Tra i tanti arrivati per la manifestazione, oltre i soci delle Associazioni, si vedono i visi entusiasti ed increduli di Tina ed Alessia, due delle ragazze molisane del progetto “Vado e Torno”, e di Gracièla, di origine altoatesine albergatrice a Bariloche, e di Gianni Spina, di Cercemaggiore, per anni Cancelliere all’Ambasciata Italiana presso la sede di Mar del Plata, e dei tanti argentini di origine siciliana, calabrese, pugliese, abruzzese, marchigiana, amici dei molisani delle tante città argentine che ci tenevano ad essere presenti. Il primo incontro ufficiale dei partecipanti, come da programma, avviene la sera del 24 in un grande Teatro di Cordoba. Le centinaia di persone intervenute hanno la possibilità e la gioia di apprezzare le gradevoli esibizioni dei gruppi folcloristici delle Associazioni Molisane delle varie città (in particolare TERRA NOSTRA di Mar del Plata, GIOIA D’ITALIA di Buenos Aires, TERRE D’ORE di Rosario) e di giovanissime atlete di ginnastica artistica di Cordoba. Commuove la “poeta” Maria Lanese che, indossando un prezioso costume di Ripalimosani, introduce, cantando e recitando in dialetto, i giovani del Gruppo Terre D’Ore.

La serata si chiude con i saluti accalorati degli organizzatori e con un messaggio di solidarietà propositiva da parte dell’Associazione “Espacio ILLIA”, da far pervenire in Italia e affidato ai “Coordinatori di “cammina, Molise!”, Giovanni Germano e Paolo Discenza. “Espacio Illia”, impegnata a Cordoba tra le persone con età superiore ai 55 anni per un invecchiamento attivo e partecipativo, ha consegnato ai nostri molisani un bustone contenente oltre 50 lettere scritte da anziani di Cordoba, con la preghiera di farle recapitare ad altrettanti anziani molisani con l’obiettivo di far nascere momenti costruttivi di interscambio culturale e turistico.  Il pomeriggio e la sera del 25 marzo l’appuntamento per tutti è presso l”Agrupaciòn gaucha 20 de Junio”. In un ampio prato recintato uno spettacolare saluto attende i partecipanti. Una sfilata tutta argentina di cavalli, carri, personaggi in costume locali, preceduta dalle bandiere italiana e argentina e dal gonfalone della Regione Molise portati da giovanissimi in costume molisano ed accompagnata da appropriate marcette stupisce i numerosi spettatori. L’alza bandiera italiana e argentina, i rispettivi inni nazionali ed i saluti degli organizzatori e delle autorità intervenute pongono fine all’esibizione. Subito dopo, tutti riempiono l’attiguo enorme locale e si accomodano nelle decine di tavoli rotondi già apparecchiati  ed assegnati. Inizia così l’imponente accoglienza al coperto che prevede un pranzo “criollo”, musica e balli. Con un pizzico di commozione la serata si chiude con lo scambio dei saluti e delle targhe ricordo, il discorso del Presidente dell’A.C. La Terra, fondatrice di “cammina, Molise!”, ed, in ultimo, l’annuncio ufficiale dell’impegno da parte dei responsabili delle Associazioni interessate, Riccardo e Angela, per la realizzazione delle prossime due edizioni a La Plata nel 2018 e a San Paolo del Brasile nel 2019.

cammina molise 2

Piazza Dante Alighieri alle 9 di mattina inizia ad accogliere i marciatori. Il 26 marzo la manifestazione ha in programma la camminata, ma una fitta e fastidiosa pioggerellina scoraggia molti a partecipare. Il gruppo, appena partita la marcia, non è quello kilometrico dei due anni precedenti, ma è sufficientemente lungo, colorato e rumoroso da attirare l’attenzione di passanti attoniti e da bloccare spesso il traffico cittadino. Classica la procedura della sfilata per le vie di Cordoba, ormai collaudata da tanti anni di “cammina, Molise!”: musici all’inizio del corteo, con organetti, tamburelli e quant’altro di gradevolmente rumoroso, l’immancabile megafono che cadenza il significato della marcia, tutte le magliette dei marciatori e tutti gli stendardi delle svariate Associazioni con gli emblemi della Regione Molise, tante le autorità locali e nazionali mischiate tra i camminatori, nessun rappresentante istituzionale della Regione Molise. A Piazza Italia il corteo è accolto dalla Banda Municipale della città di Cordoba, qualche foto ricordo, di nuovo i saluti ufficiali delle autorità e dei rappresentanti delle Associazioni, quindi un momento di raccoglimento durante l’alzabandiera degli stendardi italiano e argentino scandito dall’esecuzione dei rispettivi inni nazionali da parte della Banda. Si abbandona Piazza Italia dopo la piantumazione di un ulivo proveniente da Trivento, paese d’origine di molti dei soci dell’Asociaciòn Molisana de Cordoba, organizzatrice della manifestazione.  Ombrelli finalmente chiusi, i marciatori vengono accolti nel patio del Consolato italiano; si mangia, si beve qualcosa, si continua a cantare ed a suonare, si ride, si parla tanto, si scambiano indirizzi e numeri di telefono, si abbozzano progetti e promesse in un groviglio di lingue e dialetti stranamente comprensibili.

La cosa più bella, la consegna da parte di Dante Ricchiuti, dell’Associazione dei Carovillesi a Buenos Aires, di due coloratissimi e profumatissimi mazzi di fiori, uno a Hilda Felice, Presidente de l’Asociaciòn Molisana de Cordoba, e l’altro a Silvana Adducchio, Coordinatrice amministrativa di “cammina, Molise!”, in segno dell’apprezzamento del lavoro, spesso non sotto i riflettori, delle donne che contribuiscono in maniera determinante al successo di manifestazioni come queste.  Da quanto, pur sinteticamente descritto, emerge la capacità organizzativa ed il forte attaccamento alle radici, qualificato da consolidati risvolti culturali e solidali, della comunità di origine molisana a Cordoba ed in tutte le altre maggiori città, come Rosario, Buenos Aires, Mar del Plata, La Plata, delle quali rappresentanze nutrite delle varie Associazioni hanno partecipato alla manifestazione cordobese, affrontando viaggi lunghissimi, date le distanze eccessive tra le varie città argentine. La lezione che vien fuori da tutta questa molisanità argentina è la conferma che il cammina, Molise!, come le passate edizioni di Mar del Plata e di Rosario e quella di Cordoba di quest’anno hanno dimostrato, sta percorrendo il sentiero giusto  per rafforzare innanzitutto il rapporto tra le varie comunità di origine molisana della vasta Argentina e poi il legame tra queste e le comunità molisane della nostra regione, in particolare dei piccoli borghi; in questo quadro bisogna adoperarsi per sviluppare iniziative, soprattutto attraverso il turismo di ritorno, che possano coinvolgere essenzialmente le nuove generazioni di origine molisana che stanno allentando il legame con i paesi di provenienza.

cammina molise 3

Importanti le proposte programmatiche concordate tra l’A.C. La Terra, organizzatrice di cammina, Molise!, e le Associazioni delle comunità molisane. Si è deciso, come accennato sopra, che la prossima edizione del “Cammina, Molise! in Argentina” si svolgerà a La Plata nel 2018, mentre a San Paolo in Brasile nel 2019, iniziando con l’edizione brasiliana, si cercherà di portare il format tra tutte le comunità di molisani presenti nelle varie parti del mondo. Alla edizione sul territorio molisano di quest’anno, la ventitreesima,  si è concordato che parteciperà un nutrito gruppo, proveniente da Mar del Plata, da Buenos Aires e da Rosario, composto da affiliati a varie associazioni molisane.  Il quadro che emerge da questa programmazione, felicemente e seriamente avviata, rientra a pieno titolo nelle finalità del progetto, che l’A.C. La Terra sta proponendo ormai da 23 anni organizzando la manifestazione cammina, Molise!. Il progetto, teso a promuovere e a far rinascere culturalmente ed economicamente le aree interne molisane, prevede di far diventare le terre molisane terre attrezzate per il cammino. La gestione di un flusso turistico mitigato basato sul semplice gesto del cammino, secondo le caratteristiche escursionistiche del cammina, Molise!, collaudate da tanti anni di esperienza, dovrà essere coadiuvato dalle istituzioni Regionali e dall’Università che dovranno dare il loro contributo di guida politica e culturale in questo processo organizzativo, inteso come impegno a strutturare il territorio con norme sulla sentieristica, leggi sulla tutela del paesaggio e dei piccoli borghi e leggi per la difesa del suolo contro il dissesto idro-geologico.

La semplicità, la peculiarità e la familiarizzazione della molisanità con cui il cammina, Molise! si è presentato agli Argentini,  in questi ultimi tre anni, ha risvegliato e rafforzato il desiderio di tornare nei propri paesi d’origine a tanti emigranti, ormai avanti negli anni, ed ha colpito l’immaginario di tanti loro discendenti, giovani e meno giovani, vogliosi di venire a conoscere le terre dei loro avi, così diverse dalle terre argentine. Questo potenziale, così evidente in Argentina e senz’altro ancora consistente anche in altre parti del mondo dove è stata forte l’emigrazione di nostri corregionali, si va ad aggiungere all’utenza nazionale affezionata al cammino semplice e conviviale e può incentivare il flusso turistico mitigato auspicato.

L’intuizione formidabile che nel 2015 hanno avuto le Associazioni dei Molisani di Mar del Plata e l’A.C. La Terra, promuovendo il cammina, Molise! in Argentina, fu condivisa e favorita anche dall’Assessorato dei Molisani nel Mondo della Regione Molise, dimostrando con i fatti di credere nel progetto. Inspiegabilmente quest’anno la Regione Molise è stata assente, come fu assente lo scorso anno. Le Associazioni dei molisani in Argentina hanno ricevuto i saluti del Presidente del Consiglio Regionale, del Consigliere Regionale Michele Petraroia, di Maria Tirabasso, funzionaria c/o il III Dip. Politiche di Sviluppo della Regione Molise, e di alcuni Sindaci. Troppo poco a fronte degli enormi sacrifici affrontati per l’organizzazione dell’evento, della passione messa in ogni gesto e della consapevolezza dell’importanza di valorizzare la molisanità anche al di fuori degli strettissimi confini della Regione Molise.

Un abbraccio a tutti i carissimi amici molisani in terra argentina e … arrivederci l’anno prossimo a LA PLATA  per  la quarta edizione del cammina, Molise! in Argentina.
Noi ci saremo!

Per il grosso successo dell’evento
“Cammina, Molise! in Argentina III Edizione – Cordoba”
un GRAZIE di cuore a:
a) Per l’Argentina:
Il Presidente FELICE Hilda ed il Segretario MASTROIACOVO Alfredo
e tutta la Commissione Direttiva de l’Asociaciòn Molisana de Cordoba
MARINELLI Nicola (Pres. l’Asociaciòn Familia Molisana – Rosario)
MANZO Armando (Membro del Consiglio Molisani nel Mondo – Mar del Plata)
CARRARA Marcelo  (Membro del Consiglio Molisani nel Mondo – Mar del Plata)
RICCHIUTI Dante (Membro del Cons. Molisani nel M. e Pres. Ass. Carovillesi – B. Aires)
GIZZI Angel (Presidente Unione Regionale del Molise – Mar del Plata)
MASTRAGOSTINO Marilena (Pres. Collettività Mafaldese e Molisana – Mar del Plata)
IAIZZO Pierpaolo (Pres. Associazione Vinchiaturese – Buenos Aires)
RODRIGUEZ Edgardo (Pres. Centro Molisano – La Plata)
Il Consolato Italiano a Cordoba
La Municipalità di Cordoba
La Banda Municipale di Cordoba
Agrupacion Gaucha 20 de Junio
Espacio ILLIA
I seguenti Cori e Gruppi folcloristici:
GIOIA D’ITALIA – Buenos Aires
TERRE D’ORE – Rosario
TERRA NOSTRA – Mar del Plata
Le Giovani Ginnaste di Scuola Artistica di Cordoba
b) Per il Brasile
PERRELLA Angela (Comites di San Paolo)
c) Per l’Italia:
DELEGAZIONE MARCIATORI di “Cammina, Molise!”:
GERMANO Giovanni (Pres. A.C. la Terra e Coordinatore Generale “Cammina, Molise!”)
DISCENZA Paolo (A.C. la Terra e Coordinatore Regionale “Cammina, Molise!”)
ADDUCCHIO Silvana (A.C. la Terra e SubCoord “Cammina, Molise!”)
RICCI Daniela

SPINA Gianni (Ex Cancelliere Ambasciata Italiana)
SANTORO Tina (Progetto “Vado e Torno”)
AURIEMMA Alessia (Progetto “Vado e Torno”)

Per i Saluti:
COTUGNO Vincenzo – Presidente Consiglio Regionale – Regione Molise
PETRAROIA Michele – Consigliere Regionale – Regione Molise
TIRABASSO Maria – Funz.ria Ass. Rapporti con gli Italiani nel Mondo – Regione Molise
SINDACI di Campobasso, Macchiagodena, Trivento, Ripalimosani, Duronia, etc.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password