Amburgo, i bambini contro i genitori: “Giocate con noi, non con gli smartphone”

super-mario-ru

di Davide Falcioni

A convocare la manifestazione, alla quale hanno preso parte 150 bambini, è stato Emil Rustige, di 7 anni. Il corteo è stato convocato contro la “distrazione” di molti genitori, troppo attenti alle chat e agli smartphone e troppo poco ai bisogni dei loro figli.

La prima manifestazione della loro vita? “Contro” i genitori, troppo impegnati con le chat sugli smartphone e troppo poco attenti alle loro esigenze. E’ accaduto ad Amburgo, in Germania: 150 bambini hanno manifestato nel quartiere St. Pauli proprio per protestare contro l’eccessivo utilizzo dei dispositivi elettronici di mamme e papà. “Gioca con me, non con il tuo cellulare”, è stato lo slogan che ha caratterizzato l’evento. A indire su Facebook la baby manifestazione è stato il piccolo Emil Rustige, di 7 anni, che poi ha convinto i suoi genitori a recarsi al commissariato di polizia per chiedere le autorizzazioni necessarie per marciare insieme ai suoi coetanei.

Emil in breve tempo è riuscito a convincere centinaia di altri bambini, ovviamente accompagnati dai loro genitori, a scendere in piazza. Tra gli slogan scritti sui cartelloni “Facciamo casino perché guardi il tuo cellulare”, “mettete la modalità aereo, ora tocca a noi”. I centocinquanta manifestanti , regolarmente scortati dalle forze dell’ordine come accade in qualsiasi altro corteo, hanno sfilato nelle strade del quartiere per chiedere attenzione, e l’hanno fatto in maniera originale. Un portavoce delle forze dell’ordine ha dichiarato: “Abbiamo gestito seriamente la manifestazione dei bambini, come fosse stata organizzata da adulti”. Infine, la ribellione ha avuto il suo epilogo all’interno di un parco giochi.

Fonte: fan page

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password