OFF XI: arriva la seconda serata

di Francesco Montano

Il prossimo spettacolo della undicesima edizione della “”, sarà 2038, la mia ora di libertà di William, in scena il prossimo 10 gennaio presso l’Auditorium “Giovannitti” dell’ex GIL di Campobasso. L’evento segue il debutto dell’edizione di quest’anno, avvenuto lo scorso 27 dicembre presso i locali dello “Spazio Sfuso” con il monologo di Carla Vitantonio “ ”.

“OFF” da oltre un decennio si propone di portare in scena testi teatrali scritti da autori molisani: nel corso delle undici edizioni sono stati circa quaranta i partecipanti, evidente dimostrazione delle capacità artistiche di tanti operatori culturali che, se adeguatamente promossi e sostenuti, posso esprimere con soddisfazione le proprie qualità.

Lo spettacolo di Mussini vedrà in scena l’attrice Maria Teresa Spina in un monologo ambientato nel 2039, anno in cui – nella finzione scenica – si è raggiunta la singolarità. Le macchine hanno preso il totale controllo dell’umanità e la robotica poliformica si sostituisce alle autorità definitivamente. Una detenuta approfitta della sua ora di libertà per riscattare il genere umano, ridotto alla stregua di imenotteri inconsapevoli.

Nelle prossime settimane, la rassegna proseguirà con lo spettacolo di Giulia De Felice, che il 17 gennaio sarà in scena con Simone Amoruso e Massimo Ciocca in “Love rights” nei locali dello Zeppelin pub. La rassegna si concluderà il 24 gennaio con la performance di Luca Di Tommaso “Attimi di Eterno… e tutto cominciava”: il pianista campobassano sarà sul palco dell’Auditorium “Giovannitti” della ex GIL con Bianca Mastromonaco.

Francesco Montano190 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; pubblicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password