Presentazione del volume “La figlia femmina” di Anna Giurickovic Dato

la figlia femmina

Organizzata da Assostampa Molise, sabato 8 aprile, ore 19, al Caffè letterario Livre di Campobasso (via Gazzani), presentazione del romanzo di Anna Giurickovic Dato ‘La figlia femmina’ (Fazi editore), candidato alla 71esima edizione del Premio Strega. L’autrice sarà intervistata dalla giornalista Sabrina Varriano. Introdurrà l’incontro il presidente di Assostampa Molise, Giuseppe Di Pietro.

Una storia che colpisce fin dal primo disturbante capitolo. E che mantiene la tensione fino alla fine grazie all’efficace alchimia con cui l’autrice intreccia nella narrazione due diversi piani temporali.
(Corriere della Sera)

Un romanzo concentrato e disturbante, a tratti quasi gotico, che attraverso il ritratto di una bambina “difficile” affronta il tema del contagio del male.
(Il Sole 24 Ore)

Una feroce e potente storia familiare che nasconde un segreto inconfessabile.
(Il Messaggero)

Storia di incesto, pedofilia, silenzi e metamorfosi.
(Il Fatto Quotidiano)

Una scrittura che sprigiona energia vitale, che indaga le contraddizioni dell’animo umano.
(La Repubblica)

Ambiguo, seducente e violento. Il romanzo di Anna Giurickovic Dato è come un pugno nello stomaco nel raccontare i rapporti familiari.
(Ansa)

La storia di una famiglia frantumata dalla pedofilia del padre sulla figlia bambina. Più che la messa in scena dell’orrore attuato dall’orco, però, il libro è la narrazione dal punto di vista della madre della sua stessa assenza.
(Il Manifesto)

L’incubo nascosto in una famiglia con troppo amore.
(Il Giornale)

Con una scrittura secca, asciutta, fatta apposta per assecondare fatti che vogliono arrivare dritti in pancia, e colpire, questo romanzo è una storia di complicità intrappolate e di silenzi carichi di sofferenza.
(L’Espresso)

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password