Arci Isernia, un ciclo di incontri sull’immigrazione

foto articolo 1

di ARCI immigrazione Isernia

Dal 29 gennaio la nuova iniziativa di Arci Immigrazione Isernia per favorire l’informazione in materia di accoglienza. È con un’iniziativa pensata per i migranti, ma rivolta all’intera cittadinanza, che l’Arci Immigrazione apre le sue attività del 2018. Un ciclo di incontri tenuto da avvocati specializzati in materia di immigrazione, realizzati grazie al prezioso contributo dei volontari dell’associazione, che da tre anni con competenza e professionalità s’impegnano a titolo gratuito per promuovere una cultura dell’integrazione e della solidarietà, in nome del dialogo e dell’informazione tra le disparate realtà sociali che vivono nel nostro territorio.

L’appuntamento è presso la sede di Arci Immigrazione (Spazio comune Ru Puzz, ex Lavatoio di Isernia) dove, a partire dal 29 gennaio, ogni lunedì dalle 15.00 alle 16.30 verranno analizzati i temi centrali dell’immigrazione, dai diritti e i doveri dell’accoglienza al sistema scuola-lavoro in Italia. Un approfondimento sui punti-chiave della richiesta di protezione internazionale e dell’iter previsto dalla legge, con una particolare attenzione al nuovo decreto Minniti-Orlando. Gli incontri, in tre lingue (italiano, inglese e francese) e in una forma semplice e accessibile, sono rivolti principalmente ai richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale della provincia, ma possono rappresentare un prezioso contributo anche per gli operatori del settore, dai mediatori interculturali agli operatori sociali, per l’ampio ricorso alla casistica e a esempi pratici, al fine di meglio illustrare il fenomeno.

L’obiettivo dell’associazione è quello di fornire infatti uno sguardo d’insieme sulle leggi e l’iter alla base della richiesta di protezione internazionale. Alla luce dell’esperienza diretta di centinaia di utenti che si sono rivolti allo Sportello informativo per migranti negli ultimi tre anni, è emersa infatti la diffusa inconsapevolezza per i beneficiari dell’accoglienza del proprio status di richiedenti asilo o titolari di protezione, spesso attribuibile a una lacunosa opera di informazione preliminare. Una consapevolezza fondamentale per comprendere la propria condizione, esercitare quotidianamente un ruolo attivo e un atteggiamento costruttivo nella comunità e contribuire a un percorso personale di integrazione nella nuova realtà.

Un’occasione di approfondimento attendibile e non fazioso anche per i cittadini interessati al tema, in barba a facili strumentalizzazioni politiche e a pericolosi allarmismi sociali, dettati perlopiù dalla mancanza di informazione. Uno sguardo informato e realistico del fenomeno è l’unico fattore determinante, infatti, per districare situazioni di tensione e contribuire a instaurare un clima di maggiore pace sociale tra i molteplici protagonisti della nuova comunità di Isernia e provincia. Per ulteriori informazioni, consultate la pagina Facebook dell’evento, che verrà periodicamente aggiornata con il calendario dei singoli incontri: www.facebook.com/events/157492565030408/.

nell'articolo 1

nell'articolo 1 (2)

G
M
T
Rileva lingua
Afrikaans
Albanese
Arabo
Armeno
Azero
Basco
Bengalese
Bielorusso
Birmano
Bosniaco
Bulgaro
Catalano
Cebuano
Ceco
Chichewa
Cinese (semp)
Cinese (trad)
Coreano
Creolo Haitiano
Croato
Danese
Ebraico
Esperanto
Estone
Filippino
Finlandese
Francese
Galiziano
Gallese
Georgiano
Giapponese
Giavanese
Greco
Gujarati
Hausa
Hindi
Hmong
Igbo
Indonesiano
Inglese
Irlandese
Islandese
Italiano
Kannada
Kazako
Khmer
Lao
Latino
Lettone
Lituano
Macedone
Malabarese
Malagasy
Malese
Maltese
Maori
Marati
Mongolo
Nepalese
Norvegese
Olandese
Persiano
Polacco
Portoghese
Punjabi
Rumeno
Russo
Serbo
Sesotho
Singalese
Slovacco
Sloveno
Somalo
Spagnolo
Sundanese
Svedese
Swahili
Tagiko
Tailandese
Tamil
Tedesco
Telugu
Turco
Ucraino
Ungherese
Urdu
Usbeco
Vietnamita
Yiddish
Yoruba
Zulu
Afrikaans
Albanese
Arabo
Armeno
Azero
Basco
Bengalese
Bielorusso
Birmano
Bosniaco
Bulgaro
Catalano
Cebuano
Ceco
Chichewa
Cinese (semp)
Cinese (trad)
Coreano
Creolo Haitiano
Croato
Danese
Ebraico
Esperanto
Estone
Filippino
Finlandese
Francese
Galiziano
Gallese
Georgiano
Giapponese
Giavanese
Greco
Gujarati
Hausa
Hindi
Hmong
Igbo
Indonesiano
Inglese
Irlandese
Islandese
Italiano
Kannada
Kazako
Khmer
Lao
Latino
Lettone
Lituano
Macedone
Malabarese
Malagasy
Malese
Maltese
Maori
Marati
Mongolo
Nepalese
Norvegese
Olandese
Persiano
Polacco
Portoghese
Punjabi
Rumeno
Russo
Serbo
Sesotho
Singalese
Slovacco
Sloveno
Somalo
Spagnolo
Sundanese
Svedese
Swahili
Tagiko
Tailandese
Tamil
Tedesco
Telugu
Turco
Ucraino
Ungherese
Urdu
Usbeco
Vietnamita
Yiddish
Yoruba
Zulu
La funzione vocale è limitata a 200 caratteri

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password