Venus Project, l’ultima “fatica” di INCAS

di Francesco Montano

L’ultima produzione cinematografica della INCAS di Campobasso è il cortometraggio “Venus Project” di William Mussini, regista già autore di molti corti, documentari e del lungometraggio “La pace non è uno stato naturale” (film vincitore di due sezioni ufficiali in festival internazionali ed in concorso all’ultima edizione dei David di Donatello).

“Venus project” è uno short film che rientra nella categoria dei così detti Z movie, una evoluzione dell’horror tradizionale. Protagonisti del cortometraggio sono Giada Primiano, attrice, ballerina e coreografa originaria di Campobasso, e Fabrizio Russo, attore e cantante di Bojano (è uno dei leader dell’apprezzatissimo gruppo musicale Riserva Moac).

La colonna sonora originale è stata composta dal musicista Stefano Barbaresco e le scenografie curate  da un altro professionista del settore, il bravissimo Michelangelo Tomaro.

Il periodo è di grande difficoltà per il cinema, come per tutti gli ambiti produttivi, tuttavia proprio in queste settimane giungono notizie molto incoraggianti per lo short movie di Mussini che ha avuto il riconoscimento da ben sei festival internazionali.

Nel dettaglio “Venus Project” ha ottenuto la selezione ufficiale nei seguenti festival: al “Dark Veins Horror Fest” di Maglie (LE), al “Monster of horror International Film Festival” di Tulsa (Oklahoma, USA), allo “Short Cine Fest”, al “Fantastic and terror Festival” di Tarrega (Spagna), al “The Film Contest”, al “Frostbite International Indie Fest” di Colorado Springs (Colorado, USA).

Francesco Montano52 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015 presso la rivista: Il Bene Comune arte cultura e civiltà per il terzo millennio. Mensile di approfondimento culturale e casa editrice. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; publicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password