La Pandemia vista da Blu

Blu è tornato. Nonostante l’aspetto quasi rassicurante dei mammiferi tra i più amati a livello globale, i suoi Panda lanciano un messaggio fortemente significativo.

Si chiama “La Pandemia” la nuova opera di Blu, lo street artist marchigiano che a Campobasso ha già lasciato il segno diverse volte. Realizzata sulla facciata dell’Ex Onmi di via Muricchio per l’edizione 2020 del Draw The Line, l’opera di Blu ci mostra la decadenza della società così come la conosciamo, aggredita e demolita da panda giganti che simboleggiano il virus.

Una devastazione inevitabile che va a modificare la nostra vita, fin dalle fondamenta. E questa forte dissonanza tra l’aspetto pacifico dell’animale e l’azione di distruzione nell’opera ci riporta a quella “fase 2” che tutti noi viviamo. Riusciremo a ricostruire (meglio) il nostro mondo dalle macerie di una pandemia? L'”andrà tutto bene”, per il momento, non ha funzionato benissimo, magari con i panda sarà diverso.

Michele Colitti25 Posts

Nato a Campobasso nel 1985, ha studiato Media e Giornalismo presso l'Università "Cesare Alfieri" di Firenze. Collabora con la rivista "Il Bene Comune" dal 2010. Giornalista pubblicista dal 2014.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password