L’orto della buona vita

di Francesco Montano

È stato presentato ieri, nella sede dell’Associazione Vivi Colle dell’Orso di Campobasso, il progetto “L’orto della buona vita”, giunto alla terza edizione. Una manifestazione che propone di sviluppare e coltivare la cultura, l’arte, lo sport e la socialità anche fuori dal quartiere in cui tipicamente l’associazione opera. 

L’edizione di quest’anno dell’evento vede infatti come partner i comuni di Gildone e Macchia Valfortore ed è sostenuto dalla Regione Molise attraverso il bando “Turismo è Cultura”. Il progetto si compone di diverse fasi ed è giunto al momento conclusivo, in cui le comunità coinvolte potranno fruire del lavoro svolto nell’ultimo anno.

Oltre all’incontro di ieri mattina, al quale hanno partecipato i sindaci dei comuni coinvolti, l’Assessore regionale al turismo e alla cultura Vincenzo Cotugno, la presidente dell’associazione capofila Maria Letizia Maselli e il presidente di INCAS Produzioni Francesco Vitale, altri eventi saranno promossi sul territorio nei prossimi giorni. 

Domenica 8 agosto a Gildone e mercoledì 11 agosto a Macchia Valfortore, saranno presentate le produzioni audiovisive risultanti dal progetto e si terranno degli incontri aperti alla cittadinanza sul tema dell’emigrazione.

La società di produzione cinematografica INCAS ha realizzato, nell’ambito de “L’orto della buona vita” il videoclip del brano “Molise”, composto dal maestro Domenico De Simone con testi di Roberto Sacchetti, e un documentario sull’emigrazione dal Molise, con una particolare attenzione ai Comuni coinvolti, realizzato da William Mussini. A conclusione del progetto sarà portato in scena anche lo spettacolo teatrale “Col cuore nel Molise” scritto da Roberto Sacchetti e Francesco Vitale, con Verdiana De Palma e Rossella Menotti.

Francesco Montano88 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; publicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password