Trio di doppie ance a Campobasso

di Francesco Montano  

Il trio di doppie ance composto da Marta Savini, Nick Di Giovanni e Davide Aquino, propone un viaggio che dal barocco ci conduce fino al pop inglese dei Colplay, passando per i rivoluzionari Fab Four.

Se nella prima parte è possibile ascoltare il trio di doppie ance nel contesto nel quale esso è più diffuso, con talvolta lievi adattamenti rispetto all’organico originale delle composizioni, la sperimentazione timbrica; nella seconda parte è evidente nel tentativo di trasmettere la bellezza e l’efficacia musicale delle canzoni delle due band inglesi, mediante l’utilizzo di un organico insolito. Gli arrangiamenti sono ad opera di Nick Di Giovanni, componente del trio. 

Marta Savini – oboe, corno inglese    

Nel 2021 consegue il diploma accademico di II Livello presso il Conservatorio di Musica “L. D’Annunzio” di Pescara. Componente di numerose orchestre giovanili e professionali quali la “JuniOrchestra”  dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Nazionale dei Conservatori, l’Orchestra Sinopoli di Sistema Italia, l’Orchestra GOd’A (Giovane Orchestra D’Abruzzo), l’Orchestra Filarmonica di Benevento.

È stata diretta da Marcello Bufalini, Dario Lucantoni, Simone Genuini, Nicola Piovani, Alessandro Quarta, Donato Renzetti, Roberto Molinelli, Luisella Chiarini, Patrick De Ritis, Massimo Spadano, Leonardo De Amicis, Carla Del Frate e Antonio Pappano. Ha suonato come solista con l’Orchestra Femminile del Mediterraneo in occasione del Concerto di Solidarietà contro la violenza sulle donne.

In orchestra suona sia l’oboe che il corno inglese. Ha collaborato con numerosi artisti quali Giovanni Sollima, Alexander Romanovsky, Anna Serova, Paolo Fresu, Dimitra Theodossiou (soprano), Danilo Rea e Alessandro Carbonare e con artisti vari quali Loredana Bertè, Ron, Marco Masini, Fausto Leali, Leo Gassman, Giorgio Pasotti, Alberto Urso, Antonello Venditti, Michele Zarrillo, Irene Grandi, Simone Cristicchi, Orietta Berti e Roby Facchinetti.

Nel 2017 ha fatto parte dell’orchestra del Celebrity Fight Night, organizzato della Andrea Bocelli Foundation, diretta dal M° Carlo Bernini presso il Colosseo, accompagnando numerosi artisti quali: Renato Zero, 2Cello, Andrea Bocelli, Matteo Bocelli, Elton John, Andrea Griminelli, Anastasiya Petryshak, Steven Tyler, Aida Garifullina, Chris Botti, Sumi Jo e Zara.

 

Nick Di Giovanni – oboe

Il suo percorso artistico musicale fonde due mondi solo apparentemente distanti, quello dell’oboe, strumento classico per eccellenza e quello della chitarra jazz. Nel 2016 sotto la guida di Giovanni Pantalone si diploma in oboe presso il Liceo Musicale “MiBe” di Pescara, dove studia anche chitarra classica con Maurizio Di Fulvio.

Nel 2019 sotto la guida di Andrea Andreani si laurea in Oboe (triennio) presso il conservatorio statale “Luisa D’Annunzio”. Suona l’oboe in orchestra con solisti quali Alexander Romanovsky, Claudio Santangelo, Anna Serova, Paolo Fresu, Tino Tracanna, Achille Succi, Pierre Favre, Gloria Campaner, diretto dai maestri Donato Renzetti, Nicola Piovani, Roberto Molinelli, Raffaele Napoli, Giampaolo Bisanti, Luisella Chiarini, Patrick De Ritis, Andrea Di Mele, Massimo Spadano.

Suona con l’Orchestra Nazionale Sinfonica dei Conservatori Italiani. Si esibisce in duo con il chitarrista Riccardo Cancellieri, aprendo, tra gli altri i concerti di Martin Taylor & Peppino D’agostino e Yamandu Costa. Dal 2018 inizia un progetto in trio, attualmente integrato da Pietro Pancella (basso) e Michele Santoleri (batteria) nel quale affronta principalmente proprie composizioni, sintesi di un’esperienza musicale eterogenea.

Nel 2021 il suo arrangiamento e performance di “Starlight” si classifica tra le “outstanding performances” nel concorso promosso dal chitarrista americano Lee Ritenour e supportato da Yamaha. Sempre nel 2021 si laurea in oboe (biennio) presso il conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara.

 

Davide Aquino – fagotto

Inizia il suo percorso di studi all’età di 13 anni con il Maestro Alfonso Patriarca presso il conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara. Consegue il diploma accademico di primo livello e poi di secondo livello sotto la guida del Maestro Filippo Piagnani. Suona in orchestra giovanili risultando idoneo per le audizioni dei corsi estivi dell’Estate Musicale Frentana, la JuniOrchestra di Santa Cecilia, l’Orchestra Nazionale dei Conservatori italiani e l’Orchestra Giovanile Italiana.

Collabora come aggiunto con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e l’Orchestra Sinfonica Gioacchino Rossini di Pesaro. Ha suonato in teatri e sale prestigiose quali la Royal Concertgebow di Amsterdam, De Doelen Rotterdam, la Sala Santa Cecilia di Roma, il Teatro Petruzzelli di Bari, Villa Rufolo per il festival di Ravello, aula del Senato e Camera dei Deputati con solisti di fama Internazionale come S. Accardo, A. Lonquich, M. Milstein, A. Romanovsky, C. Santangelo sotto la direzione dei Maestri D. Renzetti, A Cadario, S. Genuini, A. Tien, L. Chiarini. Attualmente segue i corsi di perfezionamento presso la Scuola di Musica di Fiesole con il Maestro Andrea Zucco.

                                                                                                                                                                

Per informazioni sugli eventi organizzati dall’Associazione Amici della Musica Walter De Angelis scrivere a info@amicidellamusicacb.it | amicidellamusicacb@libero.it o consultare il sito dell’Associazione www.amicidellamusicacb.it o la pagina Facebook.

Francesco Montano120 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; publicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password