Tre alberi… per il cinema

di Francesco Montano

Nella mattinata di domenica 3 dicembre si terrà la quarta edizione di “Un albero per un film”, l’evento promosso da INCAS produzioni, giunto quest’anno alla quarta edizione.

Sarà il Comune di Pietracupa ad accogliere l’evento, dopo Ripalimosani nel 2022, Macchiagodena nel 2021 e Vinchiaturo nel 2020.

L’intenzione della società di produzione cinematografica di Campobasso è quella di compiere un gesto di sensibilizzazione rispetto alle problematiche ambientali, mettendo a dimora un albero per ciascuna opera audiovisiva realizzata nel corso dell’ultimo anno. Si tratta, evidentemente, solo di un atto simbolico, ma significativo.

L’evento, come nelle precedenti edizioni, è realizzato in collaborazione con l’associazione degli studenti di scienze forestali AUSF Molise: saranno presenti alcuni dei giovani soci e il presidente regionale Michelefederico Filoni. Nel corso della manifestazione, sarà lasciato spazio anche a momenti culturali con la lettura di poesie e racconti per ragazzi, anche grazie alla collaborazione con “Nati per leggere Molise” e con il Memo Festival della letteratura “Francesca” di Torella del Sannio.

Le specie arboree individuate per edizione 2023 di “Un albero per un film” sono un leccio, un cerro e una roverella, a ricordare rispettivamente i due cortometraggi “Cambia il tuo destino” e “Il sogno degli angeli” e il documentario “Al di là del pregiudizio”.

Il primo film è stato realizzato nell’ambito del progetto “Y.Mo.Ma. Lab”, promosso dal Comune di Campobasso e sostenuto dal Dipartimento delle politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Lo short movie “Il sogno degli angeli” è stato girato per il progetto “Bambini e Misteri” della scuola “Sacro Cuore” di Campobasso e sostenuto dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca attraverso il bando “CIPS – Cinema e Immagini per la Scuola”.

La terza opera audiovisiva a cui sarà dedicato un albero, il documentario “Al di là del pregiudizio”, è il prodotto di una collaborazione di INCAS con il centro diurno per pazienti psichiatrici di Campobasso della “Cooperativa Nardacchione”.

L’evento si svolgerà domani a Pietracupa in piazza Portone a partire dalle ore 10.30.

 

Francesco Montano171 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; pubblicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password