Presentata la stagione 2016-2017 del Teatro Savoia

arco-presutti-ioffredi

Stamattina alle 11, presso i locali dell’ex GIL a Campobasso, alla presenza di Sandro Arco Direttore della Fond. Molise Cultura, della Presidente Antonella Presutti e del cons. regionale con delega alla cultura Nico Ioffredi, si è tenuta la conferenza-stampa di presentazione della prossima stagione teatrale del Savoia 2016-2017.

La presidente della Fondazione Antonella Presutti ha presentato sommariamente il programma.
Si inizia il 15 ottobre (replica il giorno successivo) con il pianista Nicola Piovani che torna in Molise con un racconto musicale; il 19 e 20 ottobre, nell’ambito di un progetto pensato per i ragazzi delle scuole incentrato sul tema della legalità, Sebastiano Lo Monaco porterà in scena una trasposizione del volume “Per non morire di mafia” dell’ex Procuratore antimafia, oggi presidente del Senato, Piero Grasso; il 22 e 23 ottobre, ancora per la regia di Sebastiano Lo Monaco che interpreterà anche il personaggio di Ciampa, andrà in scena “Il berretto a sonagli” di Luigi Pirandello; il 28 e 29 novembre sarà la volta della musica dal vivo del quintetto I Fiori Blu accompagnati da Adrian Aragon ed Erica Boaglio. Un emozionante viaggio da Buenos Aires a Parigi, toccando i più celebri brani che hanno fatto la storia del tango. La musica del Quintetto trasporterà i ballerini nella Buenos Aires di inizio secolo, nelle atmosfere fumose e notturne della capitale e dei suoi caffè; il 7 e 8 dicembre, in pieno clima natalizio, la celeberrima commedia di Edoardo De Filippo per la regia di Luigi De Filippo; il 19 e 20 gennaio, Michele Riondino dà voce a Don Andrea Gallo e racconta il suo 5° vangelo: quello secondo Fabrizio De Andrè; l’11 e 12 febbraio, con Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere, regia di Piero Maccarinelli, andrà in scena “Il padre” di Florian Zeller. Lo spettacolo ha debuttato nel settembre 2012 al Hebertort Theatre di Parigi con Robert Hirsch, diretto da Ladislao Chollat ed è stato replicato sulle scene francesi fino al 2014 riscuotendo un grande successo, Candidato al prestigioso Prix Molières, nel 2014 si aggiudica il premio come miglior spettacolo dell’anno; il 17 e 18 Marzo arriva l’operetta con “Cin ci là” di Carlo Lombardo e Virgilio Ranzato, regia di Umberto Scida; il 29 e 30 Marzo, Moni Ovadia interpreta “Il Casellante”, uno dei più “struggentemente divertenti” racconti di Andrea Camilleri del ciclo cosiddetto mitologico; il 3 e 4 Aprile, a chiusura della stagione, Eugenio Bennato presenterà al pubblico del Capoluogo molisano la sua prima grande raccolta intitolata “Canzoni di contrabbando”. Con lui sul palco due figure femminili a rappresentare l’energia della taranta che dalla arcaica favola popolare irrompe nella realtà contemporanea e conquista straordinarie platee di nuova generazione.
Come si vede dal cartellone, tutti gli spettacoli quest’anno saranno replicati il giorno successivo alla prima.
Da domani i vecchi abbonati potranno rinnovare il proprio abbonamento. Da giovedì prossimo parte invece la campagna per i nuovi abbonati.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password