Un particolare sull’antico Castello di Loritello (Rotello-Cb)

mario pagano

Spulciando e consultando remote carte, e soprattutto ascoltando il personale, dotto informatore, dr. Felice Terracciano, già Magistrato presso la Corte Suprema di Cassazione a Roma,  abbiamo appreso che Rotello, ed è anche questo un titolo di merito dell’antico borgo, poco dopo la costituzione del Convitto nazionale Mario Pagano a Campobasso –  che risale  poco dopo la metà dell’800 e il cui primo rettore fu Ippolito Amicarelli, il quasi mitico prete liberale di Agnone, che divenne deputato nel primo parlamento piemontese  –  fece una donazione al detto Convitto di una tenuta di 300/400 ha circa di terreni, siti nel suo agro, a confine con Serracapriola (Fg.).

Uno dei beneficiari di questa regola pattizia fu il dr. Pasquale Petrucci, figlio del Segretario Comunale del luogo, oggi divenuto direttore de “Il Mulino”. Si trattava di uno straordinario compendio fondiario, formato da oliveto ed altro, che nella somma munificenza il Comune volle donare al Convitto Mario Pagano, celebre per avere ospitato nelle sue aule personaggi come Giovanni Gentile, Nicola Scarano, illustre italianista, Michelangelo Filograsso di Barletta (allievo del Carducci, nella cui cattedra a Bologna subentrò Giovanni Pascoli) ed altri, a patto che il Mario Pagano tenesse tra i suoi allievi, a metà pensione, un ragazzo di Rotello.

Il Mario Pagano è uno dei Convitti Nazionali più celebri d’Italia, tra i quali quello di Chieti (Gianbattista Vico), di Lucera (intitolato a Ruggero Bonghi – nato Napoli il 21 marzo 1826 e morto a Torre del Greco il  22 ottobre 1895  e già deputato nel primo parlamento piemontese) il Vittorio Emanuele II di Napoli, e tanti altri, e che fu eletto niente meno che ad Agnone, prendendo il posto di un deputato agnonese, anch’egli prete Liberale, che si dimise generosamente per fare posto a Bonghi che era stato il celebre Ministro della Pubblica Istruzione. Il Mario Pagano si avvalse di questa straordinaria pubblicazione pubblico-privata per affrontare i primi faticosi anni della sua esistenza.

Franco Cianci12 Posts

Nato ad Agnone (Is). Studi classici al Liceo Mario Pagano di Campobasso. Avvocato da circa 60 anni, Consigliere dell'Ordine degli avvocati di Larino per vent'anni e Presidente del Consiglio dell'Ordine dal 1990 al 1996. E' Stato Consigliere Comunale nel comune di Termoli e Consigliere Regionale dal 1975 al 1980. E' stato consigliere Consigliere Nazionale del PLI, ha ricoperto la carica di Governatore per il Rotary Club International e scrive costantemente articoli di politica e di cultura varia su riviste e giornali nazionali e locali (cartacei ed online).

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password