Lega Molise scrive alla Tgr di Campobasso. La replica del sindacato dei giornalisti

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini durante la presentazione del nuovo sistema di controllo tramite telefonino "MercurioApp", 5 luglio 2018 a Roma.
ANSA/MASSIMO PERCOSSI

di Assostampa Molise

Inaccettabile e intimidatoria la lettera con cui la Lega Molise si è rivolta alla Tgr di Campobasso per imporre l’inserimento di una dichiarazione della consigliera regionale Aida Romagnuolo in un servizio giornalistico. Quando la politica ha la pretesa di decidere la scaletta dell’informazione, di limitare l’autonomia della redazione, si mette in discussione la democrazia e la libertà di stampa. Ad aggravare la vicenda la minaccia palese di ricorrere al leader nazionale Salvini, in caso di mancata osservanza della richiesta.

Il ‘nuovo’ che avanza in politica è caratterizzato da toni sostenuti, comportamenti scomposti e sopra le righe. La Rai, sia chiaro, è un patrimonio degli italiani e non dei partiti, la sua informazione risponde alla deontologia e alla professionalità alta dei giornalisti.  L’Associazione della stampa del Molise esprime, pertanto, solidarietà ai colleghi della Tgr Molise, ai quali non farà mancare sostegno per respingere gli attacchi esterni e le indebite ingerenze.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password