Memo Festival: il libro diventa una festa

di Francesco Vitale

Torna a Torella del Sannio il Memo Festival “Francesca”, una manifestazione giunta alla undicesima edizione che ha come fulcro la cultura del libro.
Il Memo Festival della lettura nacque nel 2011, a un anno dalla prematura scomparsa di Francesca Meffe, per celebrarne il ricordo attraverso la promozione di ciò che le era più caro, la parola scritta. Francesca curava la biblioteca Comunale di Torella con estrema passione, per questo l’Amministrazione del suo paese ha intitolato proprio a lei quel luogo a cui ha dedicato tanto impegno e dedizione.

Il Memo Festival, negli anni, si è sviluppato sempre più, fino ad avere una partecipazione trasversale da parte delle istituzioni, del mondo della scuola, di operatori culturali di varia estrazione e, soprattutto, della comunità di Torella.
Nelle dieci edizioni precedenti la famiglia Meffe, attraverso il festival, ha inteso promuovere la cultura della lettura, coinvolgendo gli studenti della scuola dell’infanzia, della primaria e della secondaria di primo grado, nella ferma convinzione che solo ripartendo dai giovanissimi si potrà confidare in un futuro sempre più roseo per il nostro Paese. Ciascuna edizione ha avuto un tema come riferimento e uno stile di scrittura, in modo da poter esplorare le varie forme della parola: dal romanzo alla poesia, dal giornalismo al reportage di guerra, dal cinema al fumetto.

Ogni anno è stato scelto un testimonial d’eccezione, ospite della manifestazione, per consentire al pubblico e in particolare ai numerosi ragazzi presenti, di conoscere in prima persona un addetto ai lavori. In occasione del Memo Festival -da sempre in programma il secondo sabato di ottobre- viene celebrata anche la premiazione di un concorso di scrittura creativa riservato agli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado.

Per l’edizione 2021 il Memo Festival conferma il suo schema ormai consolidato.
Il giorno 9 ottobre si terrà la manifestazione presso la Sala don Antonio Cerrone di Torella: tema di quest’anno sarà lo scrittura per il teatro e testimonial sarà la scrittore e sceneggiatore Gian Marco Galuppo. Anche il concorso di scrittura creativa vedrà i giovani concorrenti impegnati con la scrittura di un copione teatrale, un testo che avrà come oggetto una tematica ambientale: “Fai vivere il tuo animo ecologista attraverso uno spettacolo teatrale”.

Dal 2020 è nata l’associazione culturale Memo Festival “Francesca” che ha l’obiettivo di perpetrare il ricordo di Francesca Meffe e di coordinare tutte le attività finalizzate a sostenere l’obiettivo di promuovere la lettura e cultura della parola scritta. In questo senso sono state diverse le iniziative promosse dal Memo Festival anche nel corso dell’anno, in attesa dell’evento più significativo del prossimo 9 ottobre.

Francesco Vitale58 Posts

È nato a Campobasso nel 1981. Laureato in Giurisprudenza, è Consulente Finanziario dal 2006 e abilitato all’esercizio della professione forense dal 2008. Opera nel settore culturale sin da giovanissimo con la compagnia teatrale “Maschere Nude - Amici del teatro Pirandelliano” e dal 2012 si occupa di produzioni teatrali e cinematografiche con INCAS Produzioni, fondata con William Mussini e Roberto Faccenda. È autore del libro “Ciak in Molise” (ed. Gump, 2020), in cui affronta il tema delle potenzialità del settore cinematografico in Molise.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password