Galan Trio a Campobasso

di Francesco Montano, foto di Luigi Scirpoli

Il Galan Trio nasce nel 2012 dall’unione di tre solisti greci e da subito viene ospitato da importanti festival della Grecia; il debutto ha avuto luogo presso la prestigiosa B&M Theocharakis Foundation for the Fine Arts & Music (Atene, GR), seguito dal concerto al Conservatorio di Kalamata e all’Università Tecnica Nazionale di Atene.

Il trio ha registrato per la National Radio 3 il trio di C. Schumann e il superbo Tango Tout Court di D. Brossé (trasmissione in anteprima mondiale), un progetto che è avvenuto in concomitanza con la storica riapertura della Hellenic Broadcasting Corporation (ERT).

 

Marina Kolovou – violoncello

Ha iniziato gli studi di violoncello all’età di sei anni. Il suo amore per la musica l’ha avvicinata a M. Strauss, D. Ferschtman, V. Despalj, E. Rijseger e ad altri grandi violoncellisti del nostro tempo, dai quali ha preso lezioni. Ha suonato sotto la direzione di direttori quali V. Petrenko, V. Ashkenazy, C. Kolovos, C. Trikolidis, C. Escher.

Ha viaggiato in Giappone, Cina, Austria, Germania, Italia, Grecia, Canada per concerti e ha rappresentato la Grecia in due delle maggiori orchestre giovanili del mondo (EUYO, GMJO). Ha tenuto concerti di musica da camera in Grecia e Olanda con C. Kolovos, T. Gouvelis, F. Mortzos e L. Ramou.

 

Babis Karasavvidis – violino

Studia violino ad Atene e si diploma nella classe di V. Halapsis; prosegue gli studi presso l’Università di Indianapolis-Atene Campus, dove ha conseguito il Bachelor of Arts in Music Performance nel 2010. Tra i suoi successi più importanti ci sono i premi in concorsi internazionali di violino a Cremona, Parigi e Mosca.

È stato membro dell’Orchestra Giovanile dell’Unione Europea, del Festival Camerata di Davos e dell’Orchestra Giovanile Greco-Turca. Le orchestre giovanili di livello mondiale sotto la direzione di direttori di spicco come V. Ashkenazy, G. Noseda e K. Urbanski gli hanno fornito una preziosa esperienza.

La musica da camera gioca un ruolo importante nella sua vita musicale. La sua attività musicale comprende anche progetti con compositori greci contemporanei; “At-tonal” e “Inside Me” sono esempi recenti di registrazioni di opere di compositori greci.

 

Petros Bouras pianoforte

All’età di sette anni inizia a studiare il pianoforte e nel 2006 si diploma al Conservatorio Orizzonti Musicali. Nel novembre del 2006, dopo un’audizione, è stato accettato dal Trinity College of Music (costituito nel 2005 dalla fusione di due vecchie istituzioni: il Trinity College of Music e il Laban Dance Center) per un Master on Performing nella classe del Professor Yonty Solomon. Da allora ha frequentato vari seminari di grandi pianisti solisti come France Clidat, Ivo Pogorelich e Bernard Ringeissen.

Ha tenuto numerosi concerti pianoforte e recital in varie sale. Nel luglio 2016 è diventato il primo pianista greco ad esibirsi a Gulangyu. Nel 2014 conosce a Bruxelles il noto mezzosoprano Alexandra Gravas e iniziano a dare concerti insieme in tutto il mondo.

Dal 2015 collabora con la famosa flautista di tango americana Jessica Quiñones e si sono esibiti in duetto in vari luoghi, principalmente in Inghilterra. È un membro degli StarWound, una delle più note band greche anglofone che ha introdotto il genere musicale del “cabaret rock” in Grecia. Ha lavorato come accompagnatore della Compagnia di Balletto dell’Opera Nazionale Greca.

 

Per ascoltarli clicca qui


Per informazioni sugli eventi organizzati dall’Associazione Amici della Musica Walter De Angelis scrivere a info@amicidellamusicacb.it | amicidellamusicacb@libero.it o consultare il sito dell’Associazione www.amicidellamusicacb.it o la pagina Facebook.

Francesco Montano190 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; pubblicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password