Memo Festival: in scena la XIII edizione

di Francesco Montano

Si è tenuta sabato 14 ottobre a Torella del Sannio la tredicesima edizione del Memo Festival “Francesca”. L’evento culturale ogni anno promuove la lettura, particolarmente fra i più giovani, nel ricordo della giovane Francesca Meffe, prematuramente scomparsa nel 2011.

Hanno preso parte alla manifestazione l’illustratrice Laura Fanelli e la docente Valeria Viola, che hanno dialogato sul valore della lettura e sulle modalità di produzione di un albo illustrato, specificando il valore di questo genere letterario non solo per i ragazzi. La giornata ha visto anche la presenza istituzionale de sindaco di Torella del Sannio Gianni Meffe e dell’Assessore alla Cultura della Regione Molise, che si è soffermato sull’importanza di avvicinare i ragazzi alla lettura.

Nel corso del Memo Festival, un momento è stato riservato alle lettrici volontarie di “Nati per leggere”, che hanno coinvolto i bambini presenti nel racconto di una favola.

Come ogni anno, l’organizzazione ha proposto un concorso di scrittura creativa, al quale hanno partecipato i ragazzi dell’istituto comprensivo “Barone” di Baranello e dei plessi di Torella, Fossalto e Castropignano. Il tema proposto per il concorso di quest’anno è stato “La lettura a colori di non solo parole: racconto una storia attraverso l’albo illustrato”. Molti gli elaborati presentati, reputati di ottimo livello dalla giuria valutativa, tanto che, oltre ai tre premi previsti, sono stati individuate anche altre due opere con menzione d’onore.

Una manifestazione, il Memo Festival, che di anno in anno vede sempre una maggiore partecipazione di pubblico, segno che l’interesse per la cultura è sempre maggiore anche nelle piccole realtà delle aree interne.

Francesco Montano190 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; pubblicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password