Finalisti del concorso internazionale di canto “Maria Caniglia” a Campobasso

di Francesco Montano, foto di Luigi Scirpoli

Nel 2024 l’Italia e il mondo intero sono chiamati a celebrare un importante anniversario legato alla figura di Giacomo Puccini: i cento anni dalla morte del compositore, tra i più grandi di tutti i tempi, scomparso a Bruxelles il 29 novembre 1924. Molte delle sue opere, tutt’ora sono tra le più rappresentate al mondo.

Il Concorso Internazionale di Canto Maria Caniglia, cresciuto nel tempo di livello e notorietà, è stato istituito a Sulmona nel 1984 per celebrare il famoso soprano. Ai concorrenti, provenienti da tutto il mondo, è data l’occasione di farsi ascoltare e di essere segnalati ai direttori artistici di importanti associazioni concertistiche e teatri italiani ed europei.

Nel corso degli anni, il “Maria Caniglia” è stato un trampolino di lancio per molti cantanti che allora erano talenti emergenti e che oggi sono stelle in molti dei più grandi teatri lirici del mondo: Desirée Rancatore, Serena Farnocchia, Marina Rebeka, Luciano Ganci, Teresa Iervolino, Annunziata Vestri, Mariana Tarassova, Elena Prokina, Daniela Cappiello e molti altri.

Hanno fatto parte della Giuria prestigiose personalità del mondo della lirica tra le quali Cecilia Gasdia, Giulietta Simionato, Teresa Berganza, Magda Olivero, Antonietta Stella, Gianni Raimondi, Renato Bruson, Luciana Serra, June Anderson, Luis Alva, Jaume Aragall, Anita Cerquetti e tanti altri.

                                                                                                                                                                

Per informazioni sugli eventi organizzati dall’Associazione Amici della Musica Walter De Angelis scrivere a info@amicidellamusicacb.it | amicidellamusicacb@libero.it o consultare il sito dell’Associazione www.amicidellamusicacb.it o la pagina Facebook.

 

Francesco Montano182 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; pubblicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password