Le notti bianche di Dostoevski a Campobasso

FMM_0458

di Francesco Montano, foto di Michele Montano

Le Notti Bianche di Fëdor Dostoevskij, musiche di Raffaele Bellafronte, adattamento di Bianca Maria D’Amato, traduzione di Mirella Meringolo, regia di Giorgio Bongiovanni.

In una notte evanescente, in cui l’anima non trova requie alla ricerca del riposo, due storie si incontrano, due mondi si toccano in un’atmosfera irreale e magica. Un’ombra vagabonda, insonne, abitante di una solitudine notturna dominata dal sogno, durante una delle sue passeggiate notturne lungo le sponde del fiume di San Pietroburgo incontra un’altra solitudine che apre un varco nel suo mondo irreale. Una giovane donna, Nastenka, che sta vivendo in modo disperato la fine della sua storia d’amore, entra nella vita del “Sognatore” stravolgendone i ritmi.

Il suo cuore è colmo di passione e di speranza in attesa dell’improbabile ritorno di un uomo lontano. Il Sognatore e Nastenka mettono l’uno il cuore nelle mani dell’altra. Ma il sogno di Nastenka si avvera con il ritorno del suo innamorato, e ciò renderà irrealizzabile il sogno dell’altro. Così per il Sognatore deve iniziare una nuova vita, in cui trionfa il ricordo di “…un minuto intero di beatitudine”. Nel volgere di sole quattro notti le due anime si raccontano, sperano, soffrono. Bastano quattro notti per conoscersi, per sentire nascere un sentimento e vederlo trasformarsi. Quattro notti scandite da altrettanti momenti musicali che evocano sogni e atmosfere rarefatte delle notti bianche pietroburghesi che accompagnano per mano le due anime vaganti in una sorta di racconto parallelo tra musica e parole d’alto potere suggestivo.

Bianca Maria D’Amato attrice
Napoletana di nascita, ha frequentato la scuola del Piccolo teatro di Strehler e l’Istituto del Dramma Antico di Siracusa (INDA). Nel 1999 e nel 2001, Biancamaria D’Amato ha interpretato il personaggio di Anna Tropeano, un’amica di Montalbano, nella serie tv il commissario Montalbano. Nel 2003 interpreta Irene nella miniserie tv Salvo D’Acquisto, sempre per la regia di Alberto Sironi. Nel 2008 recita nella miniserie tv Una Madre di Massimo Spano e in L’avvocato Guerrieri – ad occhi chiusi di Alberto Sironi. Recita anche nel film giallo Amer uscito nel 2010.

attrice

Giorgio Bongiovanni attore
Diplomato alla Scuola di Teatro diretta da Giorgio Strehler a Milano, ha preso parte a numerosi spettacoli del Piccolo Teatro. Da vent’anni interpreta il ruolo di Pantalone in Arlecchino servitore di due padroni di Goldoni, rappresentato per più di mille recite in numerose tournée in tutto il mondo. Ha inoltre lavorato con importanti registi italiani e stranieri come Luca Ronconi, Robert Carsen, Guido De Monticelli, Stéphane Braunschweig, Enrico D’Amato, Stefan Iordanescu, Carlo Battistoni, Arpad Shilling, Lamberto Puggelli, Krzystof Warlikowski, Serena Sinigaglia, Gilberto Tofano. Nel 2010 ha curato l’adattamento e la regia de La sonata a Kreutzer di Tolstoj per i Concerti del Quirinale trasmessi da Radio RAI.

attore


Gianluca Sulli clarinetto
Si è diplomato in clarinetto al Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara e laureato in “Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo” presso l’Università di Bologna. Molti i riconoscimenti ottenuti negli anni della sua formazione. Ricopre il ruolo di Primo clarinetto dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, orchestra con cui si è esibito spesso come solista (in circa 40 concerti). Sempre nel ruolo di primo clarinetto ha collaborato con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l’Orchestra da Camera Italiana diretta da Salvatore Accardo, la City Chamber Orchestra of Hong Kong, l’Orchestra di Roma e del Lazio, l’Orchestra della Stagione Lirica Teramana. Di particolare rilievo sono inoltre le collaborazioni con i Solisti dell’Accademia Filarmonica Romana diretti da Giuseppe Sinopoli, l’Orchestra Sinfonica della RAI di Roma, l’Orchestra del Teatro La fenice di Venezia, I Solisti Aquilani, l’Officina Musicale, il Tosti Ensemble. Si è esibito come solista con l’orchestra, in duo col pianoforte e in varie formazioni cameristiche in importanti stagioni concertistiche e prestigiose sale da concerto. Una parte significativa della sua attività riguarda le registrazioni di colonne sonore. È stato docente di clarinetto presso il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento, ha tenuto masterclass di clarinetto e musica da camera, dal 2006 è Direttore Artistico della Società Filarmonica Ascolana.

clarinetto

Anna Pugliese violino
Conclusi gli studi violinistici presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma con lode e menzione speciale, consegue il Diploma Accademico di Alto Perfezionamento con valutazione ‘eccellente con menzione speciale’ con A. Chumachenco e si perfeziona ancora sotto la guida di P. Vernikov ed O.Semchuk. Si è esibita presso le più importanti sale europee in collaborazioni cameristiche con artisti. Da solista, si è esibita fra le altre con l’Orchestra Sinfonica della Filarmonica Nazionale Bulgara, con l’Orchestra dell’Università di Parma, etc. L’idoneità ottenuta presso la European Union Youth Orchestra e l’Orchestra Nazionale della Rai di Torino, le collaborazioni con la Young Janachek Philharmonic Orchestra, l’Orchestra del Festival di Stresa, l’Orchestra Sinfonica A. Toscanini di Parma, il Teatro San Carlo di Napoli e l’Ensemble Il Suono italiano in Europa, le hanno permesso di suonare con direttori e solisti di fama internazionale come: L.Maazel, P. Maag,J. Tate, De Burgos, J. L. Koenig, B. Belkin, S. Krilov, M.Rostropovic, M. Maisky, A. Lonquich, L. Kavakos; A. Totradze; M. Pletnev etc. Ha inciso fra gli altri per la Sony con Uto Ughi ed I Filarmonici di Roma; con ‘I Solisti Dauni’ per l’enciclopedia KZ MUSIK e con il “Quartetto IBIMUS” per l’IMAIE. Le è stata conferita dal Presidente della Repubblica la Medaglia di bronzo ed il Diploma ai Benemeriti della Cultura e dell’Arte. Attualmente insegna presso diversi Conservatori italiani fra cui Latina, dove attualmente occupa la cattedra di violino.

Antonio Anselmi violino
Nato in una famiglia di musicisti, ha studiato in America con Zinaida Gilels, assistente di Yuri Yankelevich al Conservatorio di Mosca, Roman Totenberg, discepolo di Carl Flesh e George Enescu e Peter Zazowsky, allievo di Ivan Galamian, terminando gli studi alla Boston University. È stato ospite di alcuni dei più prestigiosi festival internazionali, è stato invitato come “Guest Concert Master” da alcune delle più importanti orchestre tra cui la Chamber Orchestra of Europe. Da diversi anni ricopre il ruolo di primo violino solista del leggendario complesso I Musici, con il quale tiene regolarmente concerti da solista nei teatri e nelle sale da concerto più importanti del mondo. Tra le più prestigiose: la Filarmonica di Berlino, Koln, Herkulessaal e Prinzregententheatre a Monaco di Baviera, Musikverein di Vienna, Queen Elizabeth Hall di Londra, Lincoln Center di New York, Boston Simphony Hall, Sala Tchaikowsky di Mosca, Teatro Marinsky di S. Pietroburgo, Suntory Hall di Tokyo, Arts Performance Center di Seul, Teatro Nazionale di Pechino, Shangai Theatre, Sydney Opera House, Great Hall di Auckland (Nuova Zelanda), Roma Auditorium S. Cecilia, Milano Società del Quartetto, Torino Unione Musicale etc. I suoi concerti con I Musici sono stati trasmessi per le radio e le televisioni d’Europa, America, Australia ed Estremo Oriente. Di recente pubblicazione la settima edizione delle Quattro Stagioni Vivaldiane con “I Musici” per la Sony. Suona un Nicola Amati del 1676.

violini

Silvio Di Rocco viola
Nato a Lanciano nel 1963. Pratica il violino, la viola ed il Flauto barocco. Ha proseguito lo studio della viola con il M° A. D’Ercole ed altri importanti didatti diplomandosi presso il Conservatorio dell’Aquila. Si è perfezionato presso la scuola W. Stauffer di Cremona sotto la guida del M° Bruno Giuranna. Ha fatto parte di importanti complessi cameristici collaborando con artisti di fama internazionale ed è stato cofondatore dell’Officina Musicale Italiana, I Virtuosi dell’Accademia, La Camerata Anxanum, il Quartetto Arianna e il Sestetto Italiano d’Archi. Attualmente è componente del celeberrimo ensemble I Musici ricoprendone anche la carica di Presidente. L’attività concertistica internazionale lo ha portato ad esibirsi nei più importanti Festival del mondo e nelle sale da concerto più prestigiose. Ha realizzato incisioni discografiche per Sony Classic, EMI, Epic, Nuova Era, Fonè, Dynamic, Eloquentia, Arcadia Korea. Ha ricoperto il ruolo di prima viola in orchestre liriche, sinfoniche e gruppi da camera sotto la direzione di importanti maestri: R. Muti, L. Maazel, D. Oren, G. Kunn, D. Renzetti, e numerosi altri. Con la viola d’amore ed il flauto dolce barocco ha eseguito numerosi concerti solistici con affermati complessi, effettuando registrazioni per le Radio Nazionali Italiana, Francese e Danese.

viola

Fernando Caida Greco violoncello
Nato a Buenos Aires, è stato allievo di Jorge Schultis, Rocco Filippini e Ivan Monighetti. Vincitore di prestigiosi premi in concorsi internazionali, ha ottenuto all’unanimità il primo premio assoluto al Concorso “V. Bucchi” di Roma, riconoscimento che lo ha portato ad esibirsi per le più importanti stagioni concertistiche. In qualità di solista, si è esibito con importanti orchestre (Sinfonie-Orchestre di Basilea, L’Ensemble “Alla Corda” di Zurigo, l’Orchestra Filarmonica di Varsavia, la Neues Orchester Basel, L’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano), collaborando con importanti direttori quali Gilberto Serembe, Andrea Battistoni, Donato Renzetti. Ha tenuto concerti in tutta Europa, Cina, Stati Uniti e Canada, eseguendo spesso brani in prima assoluta a lui dedicati ed effettuando numerose registrazioni radiofoniche e televisive. Appassionato studioso della trattatistica di tutte le epoche, si esibisce con strumenti originali sia per l’esecuzione del repertorio storico, che per quello moderno e contemporaneo, tenendo sull’argomento conferenze e masterclass. Collabora con artisti quali Salvatore Accardo, Sergio Azzolini, Laura De Fusco, Edoardo Torbianelli, Francesco Manara, Pierre-André Taillard, Enrico Onofri, Oscar Ghiglia, Bruno Giuranna, Franco Petracchi, Rocco Filippini, Paolo Bordoni, Andrea Bacchetti. È docente di violoncello presso l’Accademia Musicale Pescarese e il Conservatorio di Pescara.

violoncello

Per informazioni sulla stagione concertistica organizzata dall’Associazione Amici della Musica Walter De Angelis scrivere a info@amicidellamusicacb.it | amicidellamusicacb@libero.it o consultare il sito dell’Associazione www.amicidellamusicacb.it o la pagina Facebook.

Francesco Montano32 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore presso la rivista: Il Bene Comune arte cultura e civiltà per il terzo millennio. Mensile di approfondimento culturale e casa editrice dal 2015 Ricerche a Lima, Roma e Campobasso Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma Dal progetto nazionale: Ricerca per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; publicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima Progetto “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password