Stefano Di Nucci, semifinalista al “Premio Pigro, Ivan Graziani”

di Francesco Montano

Stefano Di nucci è un cantautore attivo dal 2013. Vince l’Arezzo wave regionale, è finalista al controradio di Firenze ed è vincitore del premio web stellina 2020 con il brano “48 parole” e del premio Lunezia con il brano “i puntini sulle i”. Ha all’attivo un disco dal titolo “Opera postuma”.

Apre i concerti di Fabrizio Moro, Enrico Ruggeri, Francesco Tricarico, Africa Unite, Pierpaolo Capovilla e Paolo Benvegnù. Attualmente è impegnato nella registrazione del suo secondo disco.

Stefano Di Nucci sarà semifinalista al Premio Pigro Ivan Graziani. Venerdì 10 dicembre presso il Teatro Comunale di Teramo, sarà in gara con un suo inedito dal titolo “Una storia come tante”, brano che, come dice l’autore, “parla di un quarantenne lavoratore culturale come ce ne sono tanti in questo periodo“.

Oltre al brano inedito, i partecipanti dovranno presentare una cover di Graziani: Di Nucci sceglie “Scappo di casa”. La gara si svolgerà tutta in un giorno, il pomeriggio le semifinali e la sera, per chi fosse selezionato, le finali.

Francesco Montano106 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; publicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

1 Comment

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password