Presentato a Larino “Il passaggio della cucchiarella” dell’autrice frentana Giacinta Gasdia

La presentazione è stata ospitata ieri pomeriggio presso la Biblioteca comunale, nell’ambito del “Giovedì di Afra”, l’appuntamento mensile che dà voce agli autori. “Il passaggio della cucchiarella. Una polpetta per tutti, tutti a caccia di polpette!” è una raccolta di ricette del cuore, dove la cucchiarella rappresenta il testimone del passaggio del sapere culinario da nonna a nipote. Il testo, che riproduce una sorta di quaderno a quadrettoni e le cui pagine sono contornate da una cornice che richiama l’antico merletto, contiene fumetti ritraenti scene di vita quotidiana in cui sono protagoniste Nonna Giacinta e Giacinta junior intente nella preparazione di piatti tradizionali, in una cucina che appare, anche grazie ai racconti che accompagnano le varie ricette spiegate passo passo, come un luogo quasi sacro, dove è bandito lo spreco, si applica l’economia circolare e, soprattutto, si utilizzano solo prodotti freschi e a chilometro zero.

Caterina Franceschini, presidente dell’associazione, dopo aver salutato e ringraziato i presenti, ha detto: “La cucina, fatta anche di riti particolari, è un elemento che accomuna tutti, senza distinzioni, perché il cibo, al di là della bontà, è sempre aggregante. Ora voglio lasciare a Giacinta tutto lo spazio per raccontare il suo libro, e raccontarsi”.
E l’autrice, senza risparmiarsi, ha esposto la sua opera partendo dalla scelta del titolo particolare e del fumetto in copertina che ritrae due “moschettiere”, lei e sua nonna, intente in un duello “all’ultima polpetta”. Ha detto: “La cucchiarella è un utensile da sempre presente nelle cucine; ha resistito nei secoli, senza essere scalfito dalla tecnologia. Per me rappresenta il testimone passatomi dalla mia nonna. Il mio non è un libro di ricette canonico. Ho cercato una chiave diversa per scriverlo, perché in Molise esistono “testi sacri” di cucina tradizionale. Insieme alle ricette, riprese da un faldone fatto di appunti, vecchi ricettari e datate bustine di lievito, ho voluto trasmettere anche il buonumore, in modo che fosse un libro per tutti, anche per chi non ama cucinare. Infatti, l’ho arricchito con i racconti di momenti spensierati trascorsi a Campobasso nella cucina della mia nonna materna, quando la guardavo preparare i piatti tipici della tradizione, come i famosi tarallini al vino e mandorle che si preparano per l’Immacolata. Per rendere il tutto ancora più leggero, ma soprattutto per fare rete con i talenti presenti sul territorio, ho scelto di impreziosire il libro con i fumetti dell’illustratore molisano Fulvio Trivisonno”.

L’autrice ha poi letto alcuni episodi da cui la figura di Nonna Giacinta è uscita in tutta la sua umanità: amante della cucina, precisa, gelosa dei suoi segreti come l’alchimista delle sue pozioni e donna d’altri tempi, attenta allo spreco e anche all’ambiente, visto che acquistava solo prodotti locali e di stagione, riciclando le buste della spesa che, una volta usurate, venivano utilizzate per la spazzatura. Un libro che, tra le trenta ricette di antipasti, primi, secondi e dolci, accompagna il lettore in un piacevole viaggio culinario tra le pareti domestiche di una cucina dove l’unico, grande segreto alla fine è l’amore, ora impresso per sempre e reso universale dalle pagine che ne portano tutto il profumo. L’evento si è concluso con una degustazione dei famosi tarallini, preparati dall’autrice e confezionati in porzioni monodose, accompagnati dall’ottima Tintilia offerta da Gianluca Venditti e prodotta dall’Azienda Agricola Tras-Forma-Azioni, che Gianluca conduce con la sua famiglia. L’autrice sta per uscire con un nuovo ricettario che, per par condicio, sarà dedicato alle ricette della nonna paterna e, quindi, racconterà la tradizione culinaria larinese.

Anna Maria Di Pietro88 Posts

Nata a Roma (Rm) nel 1973, studi classici, appassionata lettrice e book infuencer, si occupa di recensioni di libri e di interviste agli autori, soprattutto emergenti.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password