“Equilibri Delicati”: la presentazione a Campobasso

di Francesco Vitale

Il Centro Culturale ex ONMI di Campobasso ha accolto venerdì scorso la scrittrice termolese Dalila Catenaro, per la presentazione del suo romanzo “Equilibri delicati”, pubblicato da Costa edizioni.
Un incontro ricco di spunti in cui l’autrice ha dialogato con Antonio De Gregorio, alternandosi agli interventi di Ettore Fabrizio, impeccabile lettore dei brani tratti dal libro.

Gli “Equilibri delicati” sono quelli della vita della protagonista, Juliette, una studiosa della Columbia University di New York che vive gli alti e bassi della sua relazione col fidanzato Joseph e, contemporaneamente, gli affanni della quotidianità della Grande Mela. La professoressa newyorkese si imbatte in un manoscritto risalente all’epoca di Gesù, grazie al quale entra nell’affascinante vita di una donna di duemila anni fa che vive insieme al proprio marito in Palestina, a contatto con un uomo che sembra essere proprio il Nazareno.

In qualche modo, lo studio del manoscritto permetterà a Juliette di mettere a confronto la sua esistenza con quella dell’altra protagonista del racconto. Juliette e Rebecca, nonostante la distanza in termini di tempo e di spazio, hanno molte cose in comune: nella scrittura di Dalila Catenaro, le due vicende procedono in parallelo, conducendo il lettore verso l’evoluzione della storia personale e della vita di Juliette.

A margine della narrazione, a dare ancora più valore e fascino al romanzo, emergono citazioni delle Sacre Scritture, brevi passaggi in lingua aramaica (opportunamente tradotti) e riferimenti alla cultura e alle tradizioni delle popolazioni della Palestina di duemila anni fa.

Un romanzo di ottima fattura, coinvolgente nella narrazione e interessante nei contenuti. Di facile lettura, seppur ricco di spunti elevati: la brevità del racconto lascia il lettore nella curiosità di sapere qualcosa in più di Juliette, Rebecca e degli altri personaggi… sarebbe interessante se si rivelasse solo un primo capitolo di una saga che possa avere la professoressa della Columbia come protagonista!

Francesco Vitale58 Posts

È nato a Campobasso nel 1981. Laureato in Giurisprudenza, è Consulente Finanziario dal 2006 e abilitato all’esercizio della professione forense dal 2008. Opera nel settore culturale sin da giovanissimo con la compagnia teatrale “Maschere Nude - Amici del teatro Pirandelliano” e dal 2012 si occupa di produzioni teatrali e cinematografiche con INCAS Produzioni, fondata con William Mussini e Roberto Faccenda. È autore del libro “Ciak in Molise” (ed. Gump, 2020), in cui affronta il tema delle potenzialità del settore cinematografico in Molise.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password