Tregua d’estate/Alla ricerca di una provvisoria tranquillità

testata sblog tabassoA tutti coloro che, per caso o per curiosità, si siano imbattuti in questo S-BLOG, desidero augurare di cuore un’estate finalmente serena e salutare, svelenita dal clima di tensione permanente e dagli incattiviti animal spirit che circolano nella nostra società.

Uno stacco da dedicare, dopo tanti stress elettorali, più alle cose che ci piacciono che a quelle che ci preoccupano: servirà a ricaricare le nostre esauste batterie per quando dovremo tornare al normale tran tran e a cercare di capire come va il mondo distinguendo i problemi reali da quelli percepiti. Il Molise, per chi vuole evadere dai trambusti metropolitani, è un luogo ideale per godersi in santa pace la tregua estiva. Chi è ossessionato dai frastuoni e rumori, può ancora trovare in questa regione una benefica “clinica del silenzio”. Un silenzio d’oro che il turismo di lusso si fa pagare a caro prezzo ma che da queste parti è (quasi sempre) gratuito.

Visto il vento che spira, a chi amasse viaggiare consiglierei di visitare qualche Paese dell’Unione Europea, prima che nazionalismi e sovranismi ci riportino al tempo in cui bisognava esibire passaporti e munirsi di monete locali. Ad ogni buon conto ricordiamoci che, fuori casa o stanziali, l’estate ci offre finalmente molto più tempo per poter approdare a quelle isole felici che sono i libri.

Dunque, buona, buonissima estate a tutti e, a Dio piacendo, un arrivederci a settembre, quando riprenderò la mia permanente battaglia contro l’inutilità del giornalismo.

Giuseppe Tabasso135 Posts

(Campobasso 1926) ha un nipotino, due figli e una moglie bojanese, sempre la stessa dal 1955. Da pianista dilettante formò una band con Fred Bongusto. A suo padre Lino, musicista, è dedicata una strada di Campobasso. Laureato in lingua e letteratura inglese, è giornalista professionista dal 1954. Nel 2018 è passato dall’Ordine dei Giornalisti del Lazio a quello del Molise per terminare la carriera dove l’ha iniziata. Ha lavorato in vari quotidiani e periodici (Paese sera, Corriere lombardo, Ore 12, L’Europeo, Annabella, Gente, Radiocorriere). Inviato di politica estera per il GR3 della RAI, ha lavorato a Strasburgo come redattore parlamentare, a New York presso la Rai Corporation, nelle sezioni italiane della BBC a Londra e della Deutschland Funk a Colonia. Pubblicazioni: Il settimanale con Nello Ajello (Ediz. Accademia, Roma 1978); Facciamo un giornale (Edizioni Tuttoscuola, Roma 2001); Il Molise, che farne? (Ed. Cultura & Sport, Campobasso 1996); Post Scriptum, Prediche di un molisano inutile (Bene Comune Edizioni 2006), Gaetano Scardocchia, La vita e gli scritti di un grande giornalista (2008), Moliseskine (Bene Comune Edizioni, 2016). Per le stesse Edizioni è in corso di pubblicazione Fare un giornale, diventare giornalisti, Manuale di giornalismo per studenti, insegnanti e apprendisti comunicatori.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password