Premi internazionali per “La pace non è uno stato naturale”

di Francesco Vitale

“La pace non è uno stato naturale” è il primo lungometraggio del regista William Mussini, autore dalla lunga esperienza che ha realizzato e diretto circa venti cortometraggi, ottenendo molti riconoscimenti in festival internazionali.
Il film è un intreccio fra riflessioni profonde di pensatori e filosofi e la storia di Michele e Amalia, interpretati da Michele Di Cillo e Maria Teresa Spina, giovani sposi separati dall’atrocità della Seconda Guerra Mondiale.

Le ambientazioni conducono lo spettatore nel paesaggio esotico della steppa sovietica, nel corso della Campagna di Russia del 1941-1943, pur essendo stato il film interamente girato in Italia, sui monti del Matese.
“La pace non è uno stato naturale” è impreziosito dalla colonna sonora originale del musicista Stefano Barbaresco, che ha collaborato con il regista per un racconto musicale puntuale e coinvolgente.
Nel cast anche l’attore Salvatore De Santis, recentemente protagonista della serie Netflix “Curon”, accanto a Luca Lionello.

Nel corso dell’ultimo anno il lungometraggio  del regista campobassano, prodotto da INCAS, ha ottenuto diversi riconoscimenti: è stato finalista all’Eurasia International Monthly Film Festival in Kazakistan e ha ottenuto anche la selezione ufficiale al JFF in India, a New Delhi.
A questo si aggiungono i buoni riscontri da parte della critica.

Fra gli altri, il fisico Carlo Rovelli, citato nel film, ha definito l’opera di Mussini “emozionante”. Il saggista, autore e scrittore Leopoldo Santovincenzo, responsabile della programmazione cinematografica di Rai 4 ha detto che “il film ribadisce la necessità di un’idea di cinema massimalista che non solo si sottrae, ma esplicitamente si oppone al mercato”. L’antropologo, autore e regista televisivo Carlo Modesti Pauer parla di “un catartico percorso audiovisivo”, mentre il poeta e scrittore Fabio Luigi Mastropietro ha scritto che “sullo schermo de ‘La pace non è uno stato naturale’, irrompono le cattedrali del pensiero e le corazzate della scienza”.
Apprezzamenti da molti intellettuali di spessore e riconoscimenti internazionali di livello per questo film interamente Made in Molise!

Francesco Vitale81 Posts

È nato a Campobasso nel 1981. Laureato in Giurisprudenza, è Consulente Finanziario dal 2006 e abilitato all’esercizio della professione forense dal 2008. Opera nel settore culturale sin da giovanissimo con la compagnia teatrale “Maschere Nude - Amici del teatro Pirandelliano” e dal 2012 si occupa di produzioni teatrali e cinematografiche con INCAS Produzioni, fondata con William Mussini e Roberto Faccenda. È autore del libro “Ciak in Molise” (ed. Gump, 2020), in cui affronta il tema delle potenzialità del settore cinematografico in Molise.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password