Jet privati atterrano in un circolo per anziani

Recentemente ho accompagnato mia madre al centro anziani che frequenta, qui ho trovato un anziano ferroviere in pensione che, interrompendo la partita a carte in cui era impegnato, mi ha chiesto dei tempi per poter rivedere un treno per Napoli e per Roma dalla stazioncina di Campobasso.

Dopo avergli spiegato che questo è un argomento dove non c’è certezza e che in pochi hanno a cuore il problema, sono stato oggetto di un’altra domanda dal suo compagno di tressette che mi ha chiesto cosa fosse una “aviostazione di superfice”, visto che il secondo quesito proveniva da un signore che non conoscevo ho cercato di dare una risposta il più seriosa possibile, spiegando che si tratta di un piccolo aeroporto per piccoli jet, a questo punto in quattro all’unisono mi hanno chiesto: “ma nel Molise a chi serve?”.

Difficile rispondere a questi arzilli vecchietti. Ho fatto mente locale, ho convenuto con loro che noi non conosciamo potenziali clienti di una infrastruttura del genere, ho provato a parlare di imprenditori che devono siglare affari in tempi rapidi, ho provato a prospettargli il problema di benestanti che magari devono recarsi al salone nautico di Genova e vogliono rientrare in giornata, ho provato ad immaginare vip possessori di jet privati che vogliono conoscere la nostra piccola e sconosciuta regione, ho detto che forse è l’esigenza di qualche uomo politico che deve raggiungere velocemente Roma.

Mi hanno mandato a cagare e hanno ripreso ridacchiando la loro partita a tressette.

Carmine Mastropaolo17 Posts

Carmine Mastropaolo, nato a Campobasso nel 1960. Frequenta la facoltà di Agraria di Portici e poi, dopo il terremoto del 1980, quella di Pisa. Ferroviere dal 1985, torna in Molise nel 1997. Segretario generale della Uil Trasporti Molise dal 2006. Collabora al mensile Il Bene Comune dal 2010, occupandosi di trasporti e ambiente.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password