“What I want”: il corto che racconta la fibromialgia

di Francesco Vitale

Da molti è definita “la malattia invisibile” poiché non ha evidenti manifestazioni, ma una serie di sintomi fastidiosi eppure difficilmente individuabili.
Si tratta di una sindrome multifattoriale che comporta dolori muscolari, ai tendini e ai legamenti. La diagnosi di questa patologia è stata a lungo controversa e ancora oggi la sua origine non è nota ed è oggetto di studio.

Si tratta della fibromialgia, una malattia silente che colpisce molte più persone di quante si possa immaginare: si stima che ne soffrano oltre 2 milioni di persone, tipicamente donne in età adulta. La volontà della società di comunicazione Onewebstudio è quella di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa sindrome così poco conosciuta e la scelta è stata quella di farlo attraverso un cortometraggio.

Il film ideato e diretto da William Mussini,  “WHAT I WANT”, ha come protagonista Giovanna Salvatore, affetta da oltre dieci anni da fibromialgia. Nel corto viene raccontata la vita quotidiana  di una donna costantemente sollecitata dai dolori nel corpo, che minano anche la sua serenità e i rapporti interpersonali, ma il supporto costante della sua famiglia le permette di affrontare con forza le sue difficoltà. “Quando mi sveglio al mattino già stanca – racconta Giovanna – so che sarà così per sempre, ma sorrido e mi faccio forza”.

È possibile vedere lo short movie di Mussini sul web, sia in versione italiana che in lingua inglese.

Italian version

English version

Francesco Vitale78 Posts

È nato a Campobasso nel 1981. Laureato in Giurisprudenza, è Consulente Finanziario dal 2006 e abilitato all’esercizio della professione forense dal 2008. Opera nel settore culturale sin da giovanissimo con la compagnia teatrale “Maschere Nude - Amici del teatro Pirandelliano” e dal 2012 si occupa di produzioni teatrali e cinematografiche con INCAS Produzioni, fondata con William Mussini e Roberto Faccenda. È autore del libro “Ciak in Molise” (ed. Gump, 2020), in cui affronta il tema delle potenzialità del settore cinematografico in Molise.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password