Targhe Tenco: c’è anche Liana Marino

di Francesco Vitale

Ancora un importante riconoscimento per la cantautrice Liana Marino: nei giorni scorsi è stata ufficializzata l’attribuzione della “Targa Tenco” per l’album “Ad esempio a noi piace Rino” a cui la musicista ha partecipato con una sua versione di “Supponiamo un Amore” di Rino Gaetano.

Un progetto promosso da “Isola Tobia Label”, che vede la collaborazione di alcuni degli artisti più interessanti della scena musicale indipendente italiana. Ciascuno ha scelto di interpretare un brano del geniale cantautore crotonese, realizzando una raccolta di dodici brani proposti da altrettanti artisti: Porfirio Rubirosa, Jacopo Perosino, Miriam Foresti, Gerardo Tango, Vorianova, Saverio D’Andrea, Skaperol, Liana Marino, Humanoalieno, Mizio Vilardi, CubeLoose e Carlo Mercadante, con la partecipazione di Ernesto Bassignano.

Fra di loro, come detto, Liana Marino, nata a Campobasso, dove ha iniziato la sua carriera musicale alla scuola “Thelonious Monk”, per poi maturare la sua arte fra Napoli, Firenze e Torino.
La Marino non è nuova a questi riconoscimenti: già era stata finalista al “Premio Tenco” con il suo album d’esordio nel 2020.

Dalla sua versione di “Supponiamo un amore” emerge tutta la sua sensibilità artistica e la sua capacità di chitarrista, oltre a una vocalità impeccabile e coinvolgente: caratteristiche proprie di una musicista che fa della “Grazia e dell’eleganza” (questo il titolo di uno dei suoi brani) i suoi tratti distintivi.

Che questo premio nella categoria “Album collettivo a progetto” alle “Targhe Tenco 2021” sia solo un nuovo inizio per Liana Marino, verso nuove “Partenze” per successi sempre più grandi!

Francesco Vitale51 Posts

È nato a Campobasso nel 1981. Laureato in Giurisprudenza, è Consulente Finanziario dal 2006 e abilitato all’esercizio della professione forense dal 2008. Opera nel settore culturale sin da giovanissimo con la compagnia teatrale “Maschere Nude - Amici del teatro Pirandelliano” e dal 2012 si occupa di produzioni teatrali e cinematografiche con INCAS Produzioni, fondata con William Mussini e Roberto Faccenda. È autore del libro “Ciak in Molise” (ed. Gump, 2020), in cui affronta il tema delle potenzialità del settore cinematografico in Molise.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password