Michele Durante: movimenti popolari e discontinuità

WhatsApp Image 2019-02-20 at 17.02.58

di Anna Maria Di Pietro

Anche Michele Durante ha presentato la propria candidatura a Segretario regionale del PD durante una conferenza stampa tenutasi stamane intorno alle 11:00. Ha subito illustrato il logo della lista “Piazza Grande”, sottolineando che, per coerenza, è lo stesso di Zingaretti per la Segreteria nazionale. “Ho fatto una scelta chiara, perché Zingaretti, Martina e Giachetti incarnano tre idee differenti di partito. Ho scelto da che parte stare.

“Piazza Grande” è un progetto fresco, incentrato sull’innovazione, ma senza rottamare nessuno, con un campo di centro-sinistra più ampio per quanto riguarda l’elettorato, incentrato su temi fondamentali quali il lavoro, la scuola, una sanità capace di rispondere ai fabbisogni dei cittadini, soprattutto quelli più deboli, la tutela e l’economia dell’ambiente e l’equità e la solidarietà sociale.” In virtù di questo, la lista è composta da un’ampia rappresentanza di medici, segretari di sezioni locali del partito, ma anche figure di spicco della politica, capaci di portare in campo la loro esperienza; insegnanti, gente comune, operai.

In quanto alla candidatura di Roberto Ruta, che a detta di qualcuno potrebbe essere scomoda per i suoi trascorsi politici, si è detto soddisfatto e orgoglioso di un uomo che non si è candidato per avere posizioni di potere, ma per mettere a disposizione la sua esperienza. “Il PD – ha aggiunto– deve ripartire dal basso, deve essere vicino ai cittadini per ascoltarne ragioni e bisogni. Io agirò, come ho sempre fatto, con chiarezza, umiltà e sincerità. Sono onorato dei sessanta candidati della lista, che dimostrano coraggio nel sostenermi, perché la mia proposta è la più scomoda, in quanto è fondata sull’egualitarismo, sull’autodeterminazione e, soprattutto, sull’apertura al sociale, ambito sempre dimenticato dal PD”.

Poi, facendo un passaggio sulla sua candidatura a Sindaco, ha detto che non si sottrae, ma i nomi saranno designati democraticamente nell’ambito dello schieramento. Inoltre, ha aggiunto che è importante andare a votare alle primarie, per la ricostruzione di un campo democratico contro una destra razzista e prepotente, capace solo di atti di forza. Infine, ha fatto un vero e proprio appello al Presidente Toma, che in Consiglio regionale avrebbe dichiarato il suo appoggio a Vittorino Facciolla per la scalata al PD. Secondo Durante, se la cosa, appresa tramite numerosi messaggi che gli sono arrivati, fosse vera, il Presidente dovrebbe chiedere scusa a tutti i suoi elettori molisani. Se fosse falsa, la dovrebbe smentire.

Anna Maria Di Pietro43 Posts

Nata a Roma (Rm) nel 1973, studi classici, appassionata lettrice e book infuencer, si occupa di recensioni di libri e di interviste agli autori, soprattutto emergenti.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password