Giuseppe Albanese a Campobasso

di Francesco Montano, foto di Luigi Scirpoli

 

Giuseppe Albanese

Debutta nel 2014 con l’etichetta Deutsche Grammophon con un album dal titolo Fantasia, con musiche di Beethoven, Schubert e Schumann. Segue nel 2015 il suo secondo album, interamente dedicato al compositore ungherese. A gennaio 2020 esce il suo terzo CD per Deutsche Grammophon: Invitation to the dance, dedicato al balletto e contenente musiche di Weber, Delibes, Tchaikovsky, Stravinsky, Debussy e Ravel.

Invitato per recital e concerti con orchestra da autorevoli ribalte internazionali quali il Metropolitan Museum, la Steinway Hall di New York, la Konzerthaus di Berlino, il Mozarteum di Salisburgo, St. Martin in the Fields, la Steinway Hall di Londra, la Salle Cortot di Parigi, ha collaborato con direttori del calibro di J. Axelrod, J. Conlon, N. Luisotti, D. Oren, G. Pehlivanian, A. Sladkowsky, P. Steinberg, M. Tabachnik, J. Tate. Tra le sue partecipazioni ai festival di particolare rilievo sono gli inviti al Winter Arts Square di Yuri Temirkanov, a San Pietroburgo, e al Castleton di Lorin Maazel.

Già “Premio Venezia” 1997 (assegnato all’unanimità da una giuria presieduta dal Mº R. Vlad) e Premio speciale per la miglior esecuzione dell’opera contemporanea al Busoni di Bolzano, Albanese vince nel 2003 il primo premio al Vendome Prize (presidente di giuria Sir J. Tate) con finali a Londra e Lisbona. Un evento definito da Le Figaro il concorso più prestigioso del mondo attuale.

Questo è l’ultimo concerto de Amici della Musica Campobasso, al Savoia, per la stagione 2021/2022.

Per informazioni sugli eventi organizzati dall’Associazione Amici della Musica Walter De Angelis scrivere a info@amicidellamusicacb.it | amicidellamusicacb@libero.it o consultare il sito dell’Associazione www.amicidellamusicacb.it o la pagina Facebook.

Francesco Montano109 Posts

Nato a Campobasso nel 1984, laurea in Antropologia Culturale alla Sapienza. Collaboratore dal 2015. Ricerche a Lima, Roma e Campobasso. Pubblicazione relativa alla ricerca a Roma per la prevenzione e lo studio dei fenomeni di aggressività e bullismo: “la visione dei mondi nell’infanzia: rappresentazioni sociali bambine correlate alla costruzione della salute”; dal titolo: Narrazioni dall’infanzia su salute, corpo e amicizia. Ricerche etnografiche in tre scuole romane. Progetto realizzato grazie al contributo economico dell’istituto Montecelio, agenzia regionale per la comunicazione e la formazione; publicato a Roma nel 2009. Presentazione relativa alla ricerca a Lima: “Ananias: lotta all’abbandono scolastico mediante un programma di diagnosi e rieducazione per bambini/e con problemi di apprendimento”, realizzato dal CIES, in collaborazione con l’associazione peruviana Amigos de Villa, dipartimento di storia, culture, religioni – università degli studi di Roma “La Sapienza” e cofinanziato dal ministero Affari Esteri – DGCS e dalla regione Lazio. Roma 2012.

0 Comments

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password